Ci sono oltre 2.500 giochi ora su Steam Play per Linux

Steam Play for LinuxSe non hai mai sentito parlare di Steam Play per Linux allora sappi che è ciò su cui Valve ha lavorato per portare il maggior numero di giochi basati su Windows su dispositivi Linux. Valve ha innanzitutto migliorato la compatibilità con i giochi disponibili su Steam. Questo annuncio è avvenuto in agosto e, 2 mesi dopo, sono già disponibili più di 2.000 giochi.

Valve ha aggiornato Steam Play per Linux con Proton di recente. Questi nuovi aggiornamenti e aggiunte hanno permesso ad ancora più giochi Steam solo per Windows di essere eseguiti su PC Linux.

Oltre 2.500 giochi disponibili per Steam Play per Linux

Game Valve

È una notizia davvero sorprendente che in soli 2 mesi ci sono più di 2.500 giochi disponibili per Steam Play per Linux. In particolare ci sono in realtà 2,663 giochi disponibili sulla piattaforma che è davvero un’impresa straordinaria per Valve. Valve ha dedicato molto tempo a migliorare la compatibilità generale dei giochi per Windows per l’esecuzione su dispositivi Linux. Ha realizzato Proton, che è fondamentalmente un Wine modificato per eseguire applicazioni Windows su dispositivi Linux, e conseguentemente Valve ha iniziato rapidamente a supportare Wine.

L’unica cosa che Valve ha fatto è stato modificare Wine per adattarlo ai giochi e quindi integrare questo software in Steam stesso. Con questo cambiamento e le modifiche, ora c’è il supporto per DirectX 11, insieme a molte altre piccole modifiche.
Proton è la versione modificata di Wine che Valve utilizza attualmente e durante la versione iniziale erano supportati solo 27 giochi.
Quindi, quando Valve ha iniziato questo lavoro, aveva 27 giochi per Windows che erano in grado di girare su Linux ma 2 mesi più tardi quel numero è balzato in maniera significativa a 2,663, il che è un risultato incredibile.

Valve aggiunge Proton a Steam Play per Linux per una maggiore compatibilità con i  gioco per Windows

E’ una grande notizia che Steam Play per Linux abbia già accumulato oltre 2.600 giochi nel giro di 2 mesi ma è solo l’inizio. Ci sono più di 5.156 giochi che si desidera far girare su Linux usando Proton. Ciò significa che siamo circa a metà strada. Considerando da dove Steam Play per Linux è partito quando è stato lanciato, Valve ha fatto molti progressi.

Steam Linux BetaAvrai notato che usando la versione beta, troverai automaticamente tutti i giochi compatibili con Linux. C’è anche un tag nella whitelist dei giochi che dice “Esegui usando Steam Play” per farti sapere che è in grado di funzionare usando il sistema Steam Play. Puoi anche accedere alle Impostazioni per abilitare Steam Play per tutti i giochi. Ciò ti consentirà di eseguire tutti i giochi che non sono già stati autorizzati. Tuttavia, dovresti sapere che eventuali giochi non ancora autorizzati potrebbero non funzionare correttamente e probabilmente si bloccherà o avrà altri problemi.

Valve migliora Steam Play per Linux e altri giochi in arrivo

Con l’ultima evoluzione di Proton, Valve sta decisamente migliorando il sistema Steam Play per Linux in generale. Siamo entusiasti di quanti giochi sono già stati autorizzati e funzionano su Linux. Puoi visitare il sito Web Proton DB per controllare l’elenco con i giochi aggiunti. Anche se il tuo gioco non è ancora in elenco, dovresti sapere che Valve continua a migliorare il sistema ogni giorno.Steam OS

Nei commenti qui sotto, vogliamo sapere cosa pensi di Steam Play per Linux. Ti piace che Valve stia continuando ad aggiungere altri giochi solo per Windows al database? Pensi che Valve avrebbe dovuto farlo diventare una priorità molto prima? Quali giochi hai provato a eseguire usando Steam Play per Linux e quali giochi speri che arrivino presto? Vogliamo sapere cosa ne pensi di Steam Play per Linux in generale e se ti piace come funziona sul tuo PC.

fonte: http://appinformers.com/2500-games-now-steam-play-linux/27830/

Miglior sito web per ottenere liste IPTV

iptv_globe

Questo articolo segue e aggiorna il precedente: Liste IPTV 2018 italiane aggiornate gratis che consigliamo di leggere anche per le spiegazioni contenute circa cosa sono e come funzionano le IPTV.

Il sito con liste IPTV M3U sempre aggiornate (auto-aggiornanti) e funzionanti con canali Italiani e internazionali è:

AutoIPTV

e sta diventando sempre più famoso grazie alle sue liste IPTV disponibili con un semplice URL. Ecco qui in home page una lista per poter attivare lo streaming su molte piattaforme e dispositivi, chiaramente è tutto in inglese ma esiste Google Translate per tradurre:

Smart TV

Smart IPTV

SS IPTV

Kodi

SimpleStream Pro

PVR IPTV Simple Client

tvOS

Flex IPTV

iPlayTV

GSE Smart IPTV

iOS

Flex IPTV

GSE Smart IPTV

Android

GSE Smart IPTV

Simple IPTV

IPTV Extreme

Perfect Player IPTV

Macintosh

VLC Media Player

GSE Smart IPTV

Windows

VLC Media Player

AutoIPTV è la migliore fonte gratuita di IPTV che trova attivamente nuovi collegamenti e rimuove attivamente anche i links non più funzionanti dalle playlist. Ciò massimizza l’esperienza utente rispetto ad altri servizi IPTV gratuiti. Ci sono costantemente nuove funzionalità implementate per gli utenti, oltre a una funzionalità che aiuta a ridurre il buffering nella maggior parte dei casi. Sempre alla ricerca di migliori lettori di streaming IPTV per molte piattaforme e dispositivi per garantire un’esperienza di streaming piacevole.

Trasforma il tuo vecchio PC in una console di Retrogaming con Lakka Linux

lakka-retrogaming-linux

Se hai un vecchio computer che raccoglie la polvere, puoi trasformarlo in una PlayStation come console di giochi retrò con la distribuzione Lakka Linux.

Probabilmente già sai che esistono distribuzioni GNU/Linux create appositamente per far rivivere vecchi computer. Ma sapevi di una distribuzione GNU/Linux creata con l’unico scopo di trasformare il tuo vecchio computer in una console di gioco retrò?

Incontra Lakka, una distribuzione GNU/Linux leggera che trasformerà il tuo computer vecchio o di fascia bassa (come Raspberry Pi) in una console di retrogaming completa.

Quando dico console retrogaming, sono serio riguardo la parte console. Se hai mai usato una PlayStation o una Xbox, sai com’è una tipica interfaccia per console.

Lakka fornisce un’interfaccia simile e un’esperienza simile.

Qui un video di come si presenta:

Lakka: distribuzione GNU/Linux per vecchi giochi

Lakka è la distribuzione ufficiale di Linux di RetroArch e l’ ecosistema di Libretro.

RetroArch è un frontend per emulatori di giochi retrò e motori di gioco. L’interfaccia che hai visto nel video qui sopra non è altro che RetroArch. Se vuoi solo giocare ai giochi retrò, puoi semplicemente installare RetroArch nella tua attuale distribuzione Linux.

Lakka fornisce il nucleo di Libretro con RetroArch. Così si ottiene un sistema operativo preconfigurato che è possibile installare o usare installata su un pennetta USB live e iniziare a giocare.

Lakka è leggero ed è possibile installarlo sulla maggior parte dei vecchi sistemi o computer a scheda singola come Raspberry Pi.

Supporta un numero enorme di emulatori. Hai solo bisogno di scaricare le ROM sul tuo sistema e Lakka giocherà i giochi da queste ROM. È possibile trovare l’elenco degli emulatori e l’hardware supportati qui.

Ti permette di eseguire giochi classici su una vasta gamma di computer e console attraverso la sua interfaccia grafica. Anche le impostazioni sono unificate, quindi la configurazione viene eseguita una volta per tutte.

Permettetemi di riassumere le caratteristiche principali di Lakka:

  • Interfaccia simile a PlayStation con RetroArch
  • Supporto per numerosi emulatori di giochi retrò
  • Supporta fino a 5 giocatori che giocano sullo stesso sistema
  • Opzione Save che ti consente di salvare i tuoi progressi in qualsiasi momento del gioco
  • Puoi migliorare l’aspetto dei tuoi vecchi giochi con vari filtri grafici
  • Puoi unirti a partite multiplayer sulla rete
  • Supporto immediato per un numero di joypad come XBOX360, Dualshock 3 e 8bitdo
  • Collegamento a RetroAchievements

Come ottenere Lakka

Prima di proseguire con l’installazione di Lakka dovresti sapere che è ancora in fase di sviluppo quindi aspettati qualche bug qua e là.

Tieni presente che Lakka supporta solo il partizionamento MBRQuindi se non legge il tuo disco fisso durante l’installazione, questo potrebbe esserne un motivo.

La sezione FAQ del progetto risponde ai dubbi più comuni, quindi fai riferimento ad essa per ulteriori domande e risposte.

fonte: https://itsfoss.com/lakka-retrogaming-linux/

Come salvare i propri dati su Google+

google-plus-1137983

Come ormai sapete Google+ chiuderà nel prossimo agosto 2019 e per allora chi vorrà salvare i propri contenuti pubblicati su questo social network si dovrà attivare altrimenti andranno persi per sempre.

In realtà Google+ chiuderà solo per le utenze consumer ovvero per i privati mentre rimarrà operativo per le aziende che potranno continuare ad usarlo.

Google+ debuttò il 28 giugno 2011, sostituendo Google Buzz lanciato circa un anno prima a febbraio 2010 allo scopo di contrastare il predominio di  Facebook ma senza successo e galleggiava nel web in attesa di un riposizionamento che, con la scoperta di una falla che può permettere a terzi di accedere ai dati degli utenti di Google+,  è alla fine arrivato.

Per poter salvare i nostri contenuti pubblicati sulle piattaforme di Google in generale e in particolare di Google+ procedete come segue:

  1. Andate a Google Takeout (takeout.google.com)
  2. Nell’elenco dei tipi di dato cliccate su Deseleziona tutto
  3. Attivate ora solo la selezione per G+1
  4. Andate fino in fondo alla pagina web e cliccate su Avanti 
  5. Scegliete il formato del file che preferite, la dimensione e il metodo di consegna
  6. Cliccate su Crea archivio

Così fatto Google creerà un file (o più files se di dimensioni superiori a 2GB, opzione comunque personalizzabile anche questa)  e quando pronto arriverà in consegna nel modo da voi scelto.

Questa possibilità offerta da Google è sconosciuta alla maggioranza e spero vi sia utile per salvare i vostri contenuti da una qualsiasi piattaforma di Google e non solo quella di Google+.

Giocare su Linux: tutto ciò che devi sapere

Gaming-on-Linux

Posso giocare su Linux?

Questa è una delle domande più frequenti fatte da persone che stanno pensando di passare a Linux. Dopo tutto, i giochi su Linux sono spesso definiti come una possibilità remota. In effetti, alcune persone si chiedono persino se possono ascoltare musica o guardare film su Linux. Considerando ciò, la domanda sui giochi nativi di Linux sembra genuina.

In questo articolo ho intenzione di rispondere alla maggior parte delle domande sui giochi Linux che un principiante di Linux potrebbe avere. Ad esempio, se è possibile giocare su Linux, se sì, quali sono i giochi Linux disponibili, da dove è possibile scaricare i giochi Linux o come ottenere maggiori informazioni sui giochi su Linux.

Non sono un giocatore al PC, o piuttosto dovrei dire, non sono un giocatore Linux desktop. Preferisco giocare con la mia PS4 e non mi interessano i giochi per PC o anche i giochi per dispositivi mobili.

Allora, perché sto coprendo questo argomento?

Perché mi è stato chiesto più volte di giocare a giochi su Linux e volevo trovare una guida ai giochi Linux che potesse rispondere a tutte quelle domande. E ricorda, non sto parlando solo di giochi su Ubuntu. Sto parlando di Linux in generale.

Puoi giocare su Linux?

Sì e no!

Sì, puoi giocare su Linux e no, non puoi giocare a “tutti i giochi” su Linux.

Quello che intendevo qui è che puoi avere molti giochi popolari su Linux come Counter Strike, Metro Last Night ecc. Ma potresti non avere tutti i più recenti e popolari giochi Windows su Linux, ad esempio, PES 2015.

La ragione è che Linux ha meno del 2% della quota di mercato del desktop e questi numeri sono abbastanza demotivanti per la maggior parte degli sviluppatori di giochi che evitano di lavorare sulla versione Linux dei loro giochi.

Il che significa che ci sono enormi possibilità che i giochi più chiacchierati dell’anno possano non essere riproducibili in Linux. Non disperate, ci sono “altri mezzi” per ottenere questi giochi su Linux e lo vedremo nelle prossime sezioni, ma prima parliamo di che tipo di giochi sono disponibili per Linux.

Se devo categorizzare, li dividerò in quattro categorie:

Giochi nativi per Linux
Giochi Windows in Linux
Giochi col browser
Giochi da terminale

Iniziamo con il più importante, i giochi nativi di Linux, in primo luogo.

1. Dove trovare i giochi nativi per Linux?

I giochi nativi su Linux significano quei giochi che sono ufficialmente supportati in Linux. Questi giochi hanno un client Linux nativo e possono essere installati come la maggior parte delle altre applicazioni in Linux senza richiedere alcuno sforzo aggiuntivo (vedremo di questi nella prossima sezione).

Quindi, come vedi, ci sono giochi sviluppati per Linux. La prossima domanda che sorge è dove puoi trovare questi giochi per Linux e come puoi giocarci. In elenco alcune delle risorse da cui è possibile scaricare i giochi Linux.

Steam

Install-Steam-Ubuntu-11

“Steam è una piattaforma di distribuzione digitale per i videogiochi. Come Amazon Kindle è la piattaforma di distribuzione digitale per e-Books, iTunes per la musica, allo stesso modo Steam è per i giochi. Ti offre la possibilità di acquistare e installare giochi, giocare in multiplayer e rimanere in contatto con altri giochi tramite i social network sulla sua piattaforma. I giochi sono protetti con DRM.”

Un paio di anni fa, quando la piattaforma di gioco di Steam ha annunciato il supporto per Linux, è stata una grande notizia. Era un’indicazione che i giochi su Linux venivano presi sul serio. Sebbene la decisione di Steam sia stata più influenzata dalla sua console di gioco basata su Linux e da una distribuzione Linux separata chiamata Steam OS, è stata comunque una mossa rassicurante che ha portato numerosi giochi su Linux.

GOG.com

GOG.com è un’altra piattaforma simile a Steam. Come Steam, puoi cercare e trovare centinaia di giochi Linux nativi su GOG.com, acquistare i giochi e installarli. Se i giochi supportano diverse piattaforme, è possibile scaricarle e utilizzarle su vari sistemi operativi. I tuoi giochi acquistati sono disponibili per te tutto il tempo nel tuo account. Puoi scaricarli ogni volta che lo desideri.

Una delle principali differenze tra i due è che GOG.com offre solo giochi e film liberi da DRM. Inoltre, GOG.com è interamente basato sul web. Quindi non è necessario installare un client come Steam. Puoi semplicemente scaricare i giochi dal browser e installarli nel tuo sistema.

Portable Linux Games

Portable Linux Games è un sito Web che include una raccolta di numerosi giochi Linux. La cosa unica e migliore di Portable Linux Games è che puoi scaricare e archiviare i giochi per l’installazione offline.

I file scaricati hanno tutte le dipendenze (a volte l’installazione di Wine e Perl) e sono anche indipendenti dalla piattaforma. Tutto quello che devi fare è scaricare i file e fare doppio clic per installarli. Puoi memorizzare il file scaricabile sul disco rigido esterno e usarlo in futuro.

Game Drift Game Store

Game Drift è in realtà una distribuzione Linux basata su Ubuntu con un focus esclusivo sui giochi. Anche se potresti non voler iniziare a utilizzare questa distribuzione Linux al solo scopo di giocare, puoi sempre visitare il suo negozio online e vedere quali giochi sono disponibili per Linux e installarli.

Linux Game Database

Come suggerisce il nome, Linux Game Database è un sito Web con una vasta collezione di giochi Linux. Puoi sfogliare varie categorie di giochi e scaricarli/installarli dal sito web dello sviluppatore del gioco. Come membro del Linux Game Database, puoi persino valutare i giochi. LGDB, ambisce ad essere l’IGN o l’IMDB dei giochi per Linux.

Penguspy

Creato da un giocatore che ha rifiutato di usare Windows per giocare, Penguspy mette in mostra una raccolta di alcuni dei migliori giochi di Linux. Puoi sfogliare i giochi in base alla categoria e se ti piace il gioco, devi andare sul sito web del rispettivo sviluppatore di giochi.

Repository software

Esamina i repository software della tua distribuzione Linux. Ci saranno sempre dei giochi. Se stai usando Ubuntu, Ubuntu Software Center ha un’intera sezione per i giochi. Lo stesso vale per altre distribuzioni Linux come Linux Mint ecc.

2. Come si gioca ai giochi Windows in Linux?

Wine-Linux

Finora abbiamo parlato dei giochi nativi su Linux. Ma non ci sono molti giochi Linux, o per essere più precisi, i giochi più popolari non sono disponibili per Linux ma sono disponibili per PC Windows. Quindi sorge la domanda, come si gioca a Windows in Linux?

La cosa buona è che con l’aiuto di strumenti come Wine, PlayOnLinux e CrossOver, puoi giocare a una serie di giochi popolari su Windows in Linux.

Wine

Wine è un programma che è in grado di eseguire applicazioni Windows in sistemi come Linux, BSD e OS X. Con l’aiuto di Wine, è possibile installare e utilizzare una serie di applicazioni Windows in Linux.

Installare Wine in Ubuntu o in qualsiasi altro Linux è facile in quanto è disponibile nella maggior parte dei repository delle distribuzioni Linux. C’è un enorme database di applicazioni e giochi supportati da Wine che puoi sfogliare.

CrossOver

CrossOver è una versione migliorata di Wine che offre supporto tecnico e professionale a Wine. Ma a differenza di Wine, CrossOver non è gratuito. Dovrai acquistare la licenza annuale per usarlo. La cosa buona di CrossOver è che ogni acquisto contribuisce agli sviluppatori di Wine e questo di fatto aumenta lo sviluppo di Wine per supportare più giochi e applicazioni Windows. Se puoi permetterti $48 all’anno, dovresti comprare CrossOver per il supporto che forniscono.

PlayOnLinux

Anche PlayOnLinux è basato su Wine ma è implementato in modo diverso. Ha un’interfaccia diversa e leggermente più facile da usare rispetto a Wine. Come Wine, anche PlayOnLinux è gratuito. Puoi sfogliare le applicazioni e i giochi supportati da PlayOnLinux nel suo database.

3. Giochi per browser

Chrome-Web-Store

Inutile dire che ci sono un sacco di giochi basati su browser che sono disponibili per giocare in qualsiasi sistema operativo, sia Windows o Linux o Mac OS X. La maggior parte dei giochi per cellulare avvincenti, come GoodGame Empire, hanno anche le loro controparti del browser web.

Oltre a ciò, grazie al Google Chrome Web Store, puoi giocare ad altri giochi in Linux. Questi giochi Chrome sono installati come un’app standalone e sono accessibili dal menu dell’applicazione del tuo sistema operativo Linux. Alcuni di questi giochi di Chrome sono anche giocabili offline.

4. Giochi da terminale

nSnake_Linux_terminal_game-1

Il vantaggio di usare Linux è che puoi usare il terminale a riga di comando per giocare. So che non è il modo migliore per giocare, ma a volte è divertente giocare a Snake o 2048 nel terminale. C’è una buona collezione di giochi per terminale per Linux.

Come rimanere aggiornato sui giochi Linux?

Quando hai imparato molto su che tipo di giochi sono disponibili su Linux e come potresti usarli, la prossima domanda è come rimanere aggiornati sui nuovi giochi su Linux? E per questo, ti consiglio di seguire questi blog che ti forniscono gli ultimi avvenimenti del mondo di gioco di Linux:

Gioco su Linux : non mi sbaglio se lo chiamo il miglior portale di notizie di giochi per Linux. Ricevi tutti gli ultimi rumors e notizie sui giochi Linux. Frequentemente aggiornato, Gaming on Linux è seguito da molti fan che ne fanno una bella community di amanti dei giochi per Linux.
Free Gamer : un blog incentrato su giochi gratuiti e open source.
Linux Game News : un blog che ci aggiorna su vari giochi Linux.

Cos’altro?

Tutto questo penso che sia più o meno quello che devi sapere per iniziare a giocare su Linux, un mondo dove troverai molti giochi gratuiti che puoi provare.

Se non sei ancora convinto, ti consiglierei di avviare in dual boot Linux con Windows. Usa Linux come desktop principale e se vuoi giocare, avvia Windows. Questa potrebbe essere una soluzione di compromesso.

font: https://itsfoss.com/linux-gaming-guide/

Link non consentito Instagram: le soluzioni

By Gaetano Abatemarco

link non consentito instagram

Quando vi abbiamo parlato di ban e shadowban Instagram abbiamo anche discusso della possibilità che il vostro profilo possa avere alcune funzionalità disabilitate. A volte può capitare di incombere nel messaggio “Link non consentito” dove Instagram ci avvisa che il vostro profilo contiene un link non idoneo al regolamento. In particolare il messaggio continua dicendo che l’azienda limita “alcuni contenuti e azioni per proteggere la nostra community“.

Come risolvere

Uno dei modi per risolvere il problema di link non consentito è cliccare sul pulsante Segnala un problema quando vi compare la schermata, come di seguito:

Se non risolvete neanche così o Instagram non vi risponde, la soluzione più semplice è andare nel vostro profilo, modificare la biografia e cancellare l’URL che avete inserito in passato alla voce Sito Web. Sembra che Instagram stia tentando di bloccare alcuni siti web tra cui i più famosi servizi come linktree e Instamoney.

Infine, se ancora non siete riusciti a risolvere, vi consigliamo di contattare Instagram che solitamente risponde nel giro di qualche ora.

Liste IPTV 2018 italiane aggiornate gratis

By Salvo Vosal

IPTV

Tutti parlano di IPTV e vi sentite spaesati? Consultate il nostro approfondimento e l’argomento vi sarà molto più chiaro. In breve una lista IPTV è una serie di link da cui si possono vedere i canali in streaming. Adesso che sapete di cosa stiamo parlando possiamo passare a parlare dell’argomento di questo articolo di dove trovare liste IPTV connettenti i canali italiani e aggiornate.

Come funzionano le liste IPTV e perchè tanto clamore?

Una lista è come detto un insieme di link, la tecnologia IPTV è balzata agli onori della cronaca perché oramai è facile incontrare online malintenzionati che offrono liste private a pagamento (di solito a circa 10 euro mese) contenenti non solo i canali in chiaro ma anche quelli a pagamento di Premium e Sky. E’ inutile dirvi che non solo loro commettono reato ma anche gli acquirenti rischiano moltissimo.

Se siete fra coloro che utilizzano una lista iptv privata, speriamo siate coscienti di essere in serio pericolo. L’unico modo per utilizzare mezzi del genere in sicurezza è una VPN senza Logs. 3 soluzioni affidabili, veloci ed economiche sono a esempio NordVPN, IPVanish e PureVPN.

Però online esistono anche liste IPTV che non contengono i canali di Premium e Sky ma solo i canali in chiaro del nostro e degli altri paesi. Queste liste sono spesso disponibili gratuitamente online e sono frequentemente abbastanza stabili. Anche queste in linea teorica sono illegali e noi vi sconsigliamo di utilizzarle visto che gran parte dei canali sono disponibili sui rispettivi siti in modo assolutamente legale.

Se volete utilizzarle, fatelo a vostro rischio, noi non supporta né incoraggia la pirateria.

Il metodo più comodo per utilizzare le IPTV consiste nell’avere un TV Box connesso a una TV che riproduce i canali che vi interessano in modo semplice ed immediato. Se non ne avete ancora uno vi consigliamo di dare una guardata al nostro post che approfondisce le peculiarità di ogni apparecchio permettendovi di trovare quello perfetto per voi.

In ogni caso le IPTV possono essere utilizzate abbastanza comodamente anche su PC tramite VLC e il mitico Kodi. Inoltre possono essere usate facilmente sempre tramite Kodi o app apposite anche su Android.

Quali sono le migliori liste IPTV gratis?

Sono tre le soluzioni a disposizione di chi vuole una lista IPTV abbastanza stabile che contenga sopratutto i canali in chiaro del digitale terrestre.

Ecco le tre liste più utilizzate. Queste liste m3u iptv funzionano molto bene con Kodi e non funzionano altrettanto bene con VLC dove alcuni flussi (sopratutto quelli Rai) non ne vogliono sapere di andare. Quindi il consiglio è di usare queste liste su Kodi.

La prima è quella di famosa di infogw auto-aggiornante, funziona ad oggi perfettamente. Potete scaricarla o inserire nel vostro client il seguente url della lista m3u:

http://bit.ly/m3ubyinfogw

La seconda è la lista di PandaSat famosa per funzionare anche fuori dai confini nazionali, con il nuovo url ad ora funziona davvero bene e sono presenti anche i canali di altri paesi, e solo i canali in chiaro del nostro. Potete scaricarla o inserire nel vostro client il seguente url della lista m3u:

http://www.pandasat.info/iptv/kodi

La terza è una lista reperibile su web, ad oggi non è perfetta e non funzionano i canali Rai la inseriamo per dovere di cronaca. Potete scaricarla o inserire nel vostro client il seguente url della lista m3u:

https://pastebin.com/raw/9puH34aG

Purtroppo le altre liste reperibili online non sono esattamente un gran che, se volete liste IPTV sempre aggiornate conviene rivolgervi ai siti che trovate nel paragrafo dedicato che pubblicano liste ogni giorno.

Come vedere anche i canali di Sky e Premium in streaming?

Servono delle liste IPTV che contengono i link ai loro canali, queste liste vi espongono ad un alto rischio di essere perseguiti come abbiamo spiegato all’inizio di questo articolo. Il consiglio è di smettere di violare la legge, se volete continuare a fare i pirati l’invito è di farli per bene dotandovi almeno di una VPN.

Le liste che abbiamo inserito sopra non contengono canali Pay, ma solo quelli in chiaro. Se cercate delle liste iptv per vedere in streaming i canali di Sky e Mediaset Premium allora vi conviene consultare i post di approfondimento che abbiamo dedicato all’argomento.

Quali sono i migliori siti dove trovare liste IPTV gratis?

Sono oramai diversi ed interessanti i portali che offrono liste IPTV gratis e aggiornate. Noi, per dovere di cronaca, elencheremo i siti che ricordiamo essere illegali e che vi consigliamo di evitare, che offrono liste IPTV.

sourcetv.info

E’ un sito davvero famoso, da cui si possono scaricare playlist aggiornate quasi giornalmente di diversi paesi Italia, Germania, Spagna, Inghilterra, Francia. Scaricare le playlist m3u da questo sito è fin troppo semplice, basta andarci e scegliere la lista che interessa. Se volete dare un’occhiata al sito sempre ben consci della sua illegalità eccovi l’indirizzo.

albaniaiptv.com

Un sito sia famoso che famigerato, su albaniatv è da mesi che giornalmente si trovano alcune delle migliori liste iptv gratis reperibili su web. Il portale offre illegalmente i canali di moltissimi paesi, divisi per nazione. Se volete dargli un’occhiata l’indirizzo è questo.

2iptv.com

Un altro sito simile ai primi due che offre un alto numero di playlist m3u aggiornate spesso. E’ ovviamente poco legale, e offre anche quelle contenenti i canali italiani, potete raggiungere il sito a questo indirizzo.

iptvzac

Come gli altri, un sito che offre nuove liste iptv gratis ogni giorno. Le liste abbracciano diversi paesi, Italia compresa se siete curiosi potete a vostro rischio e coscienti della sua illegalità visitare il portale.

Le migliori app Android che offrono liste IPTV gratis

Su Android, che come sapete è una piattaforma aperta e la base di moltissimi validi TV Box, sono disponibili tantissime app interessanti per chi è alla ricerca di liste IPTV gratis e aggiornate. Le app più famose in questo campo sono:

  • WatchApp: che notoriamente offre sia i canali in chiaro ( che funzionano quasi sempre) e i canali di Sky e Mediaset che sono ovviamente più instabili.
  • Evil King ß: è la app del noto addon per kodi, l’app eredita gran parte delle funzioni del famoso predecessore. Come l’addon che la ha preceduta offre ben 10 liste IPTV aggiornate con i canali di vari paesi italia compresa.
  • IPTV Daily Updates 2017: è l’app che ha molte liste IPTV gratis aggiornate giornalmente.

E non scordiamo gli add-on di kodi

Kodi è l’applicazione di riferimento per gli amanti delle iptv. Inoltre è la piattaforma degli add-on non ufficiali sempre aggiornati che offrono serie, film e canali tv.

Per i canali in chiaro anche Svizzeri l’add-on Kodi Live TV (KLTV) è quasi imbattibile con canali sempre aggiornati e funzionanti. Invece per i canali Pay di Sky e Premium i migliori sono senza dubbio dubbio Evil King e Stefano Addon.

Come mai alcuni canali delle liste IPV scattano o non funzionano?

Le IPTV sono delle trasmissioni unicast, quindi per loro natura non sono adatte ad essere usate da molti utenti contemporaneamente. Spesso quindi il problema sono i molti utenti connessi alla stessa lista che crolla. Le liste gratis contenenti i canali delle Pay TV sono per questo instabili.

Decisamente più stabili sono le liste IPTV pubbliche contenenti solo i canali in chiaro, perchè queste di fatto sfruttano i flussi ufficiali provenienti dai siti delle varie reti (che hanno server capaci di reggere il carico).

Analogamente raramente le liste IPTV private vanno offline o scattano, perchè il reseller si cura di fare in modo che ci siano abbastanza risorse sul server per ogni cliente.

Se anche le liste IPTV di canali in chiaro sopra vi laggano e scattano, il problema potrebbe essere la vostra connessione. Vedere i canali in streaming su una linea lenta e instabile non può che rivelarsi una pessima esperienza, per questo se avete una rete che scende spesso sotto gli 8 Mb/s (potete controllare con un semplice speedtest), vi conviene valutare di passare alla Fibra visto che con i nuovi contratti si paga meno che con le vecchie ADSL (quindi potreste risparmiare e nel mentre avere una linea adatta allo streaming).

Il nostro articolo di approfondimento sulle playlist IPTV gratis si è concluso, aggiorneremo il post spesso e ogni qualvolta la situazione si evolverà.

Aggiornamento più recente: Miglior sito web per ottenere liste IPTV

L’articolo Liste IPTV 2018 italiane aggiornate gratis appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Giochi Roguelike gratuiti eccellenti

prigione

Roguelike è un sotto-genere di giochi di ruolo. Significa letteralmente “un gioco come Rogue”. Rogue è un videogioco di esplorazione dei dungeon, pubblicato per la prima volta nel 1980 dagli sviluppatori Michel Toy, Glenn Wichman e Ken Arnold. Il gioco si distingue dalla folla per creare diabolicamente dipendenza. L’obiettivo del gioco era quello di recuperare l’Amuleto di Yendor, nascosto nel 26° livello, e risalire verso l’alto, il tutto ambientato in un mondo basato su Dungeons & Dragons.

Il gioco è giustamente considerato da dipendenza classica, formidabilmente difficile ma avvincente. Mentre era popolare nei campus universitari e licei americani, non fu un grande successo di vendita. Al momento della sua uscita, Rogue non è stato pubblicato con una licenza open source, questo ha portato alla creazione di molti cloni.

Non esiste una definizione esatta di un roguelike, ma questo tipo di gioco ha in genere le seguenti caratteristiche:

  • Sfondo narrativo ad alta fantasia
  • Generazione di livello procedurale. La maggior parte del mondo di gioco è generata dal gioco stesso per ogni nuova sessione di gioco. Questo ha lo scopo di incoraggiare la rigiocabilità
  • Esplorazione e combattimento del dungeon a turni
  • Grafica basata su tile generata casualmente
  • Esiti casuali di conflitto
  • Morte permanente: la morte funziona in modo realistico, una volta che te ne sei andato, te ne sei andato
  • Alta difficoltà

Questo articolo compila un’ampia selezione di giochi roguelike disponibili per Linux. Se ti piace il gioco coinvolgente con intensità reale, ti raccomandato caldamente di scaricare questi giochi. Non lasciatevi scoraggiare dalla grafica primitiva offerta da molti dei giochi, presto dimenticherete le immagini una volta immersi nel gioco. Ricorda, in roguelikes la meccanica di gioco tende ad essere l’obiettivo principale, con la grafica aggiunta come benvenuto, ma non essenziale.

Ci sono 16 giochi consigliati qui. Tutti i giochi sono disponibili per il download gratuito e quasi tutti vengono rilasciati con una licenza open source.

Roguelike Games
Dungeon Crawl Stone Soup Una continuazione di Dungeon Crawl di Linley
Prospector Gioco di Roguelike ambientato in un universo di fantascienza
Dwarf Fortress Modalità Adventure e Dwarf Fortress
NetHack Meraviglioso e avvincente gioco di avventura in stile Dungeons and Dragons
Angband Sulla falsariga di Rogue e NetHack. Deriva dai giochi Moria e Umoria
Ancient Domains of Mystery Gioco Roguelike molto maturo
Tales of Maj’Eyal Offre un combattimento tattico a turni e una costruzione di personaggi avanzati
UnNetHack Ispirato fork di NetHack
Hydra Slayer Gioco Roguelike basato su puzzle matematici
Cataclysm DDA Il roguelike post-apocalittico, ambientato nella campagna della finta New England
Brogue Un diretto discendente di Rogue
Goblin Hack Ispirato a personaggi come NetHack, ma più veloce con meno chiavi
Ascii Sector Simulatore di volo 2D e di volo spaziale con azione roguelike
SLASH’EM Super Lotsa Aggiunto Stuff Hack – Extended Magic
Everything Is Fodder Ingresso per la competizione di Seven Day Roguelike
Woozoolike Una semplice esplorazione dello spazio roguelike per 7DRL 2017.

fonte: https://www.linuxlinks.com/excellent-free-roguelike-games/

Kodi e liste IPTV M3U: guida completa

By Salvo Vosal

KODI

Kodi è davvero un software interessante e il principale responsabile del boom di vendite dei TV BOX Android. Abbiamo parlato spesso di questa ottima applicazione multi piattaforma, come abbiamo parlato spesso delle playlist IPTV in formato M3U. Oggi ci tocca di approfondire l’incontro fra questi due mondi parlando di Kodi e liste IPTV M3U.

Se volete sapere di più sulle IPTV abbiamo fatto un post in cui diamo risposta a tutte le domande più comuni. Inoltre abbiamo già parlato di Kodi in diverse e apprezzate guide:

Kodi e IPTV M3U

Tornando all’argomento di oggi, se ricordate vi abbiamo già mostrato come vedere le liste IPTV M3U tramite VLC. Quella è una ottima soluzione ma come potete notare non è l’unica, anche Kodi è perfetto per riprodurre le IPTV inoltre ha pure una interfaccia navigabile tramite telecomando che lo rende davvero comodo da utilizzare su TV.

Su Kodi le liste IPTV non sono supportate out of the box, ma hanno bisogno di un client PVR per essere eseguite.

Come vedere liste IPTV su Kodi 17

Su Kodi 17 Krypton la procedura è leggermente diversa da quella su Kodi 16 e SPMC (che hanno tema Confluence). Ma ci vogliono comunque pochi passi per fare leggere a Kodi una lista IPTV.

Ci sono due prerequisiti prima di procedere:

  • Bisogna ovviamente avere Kodi
  • Bisogna avere una lista IPTV in formato M3U oppure il suo link (reperibile online fin troppo facilmente).

Ora passiamo direttamente a come abilitare e configurare il client PVR :

  • Avviamo KODI 17, clicchiamo su TV (1) e poi su Inserisci Browser Add-on (2).

Kodi e liste IPTV M3U: il primo passo della configurazione del client PVR

  • Clicchiamo su PVR IPTV Simple Client (3).

Kodi e liste IPTV M3U: il secondo passo della configurazione del client PVR

  • Nella nuova finestra scegliamo la voce Configura (4).

Kodi e liste IPTV M3U: il terzo passo della configurazione del client PVR

  • Si aprirà la finestra delle Impostazioni, nella scheda Generale qui possiamo scegliere la posizione (5): remota o locale (se abbiamo un indirizzo dobbiamo scegliere remota, se abbiamo un file m3u dobbiamo scegliere locale)
  • A questo punto possiamo inserire la URL playlist M3U oppure la Path della Playlist M3U sono due voci che si trovano nella stessa posizione (6) e si scambiano in base alla scelta fatta nel punto precedente, inserito l’indirizzo oppure il percorso possiamo cliccare su OK (7) e così concludere la configurazione.
  • Ora è il momento di abilitare l’Add-on PVR IPTV Simple Client che abbiamo configurato cliccando su Abilita(8).

A questo punto avete finito, dopo il caricamento della lista andando sulla voce TV(1) troverete questa volta la lista dei vostri canali. Per rivedere la configurazione in caso di errori oppure per sostituire la lista IPTV, basta andare su Add-onI miei Add-onClient PVRPVR IPTV Simple Client – Configura.

Come vedere liste IPTV su Kodi 16 e SPMC

SPMC è un validissimo fork di Kodi per Android. La procedura è analoga a quella su Kodi 17 ma con qualche leggera differenza, però i prerequisiti sono gli stessi:

  • Bisogna ovviamente avere Kodi o SPMC.
  • Bisogna avere una lista IPTV in formato M3U oppure il suo link (reperibile online fin troppo facilmente).

Poi si può procedere

  • Basta andare su Sistema (ultima voce a destra) > Impostazioni > Add-On
  • Dentro il menù Add-on bisogna cliccare su I Miei Add-on e poi su Client PVR

  • A questo punto bisogna scegliere il solito PVR IPTV Simple Client di Kodi cliccandoci
  • Poi cliccare sulla voce Configura
  • Si aprirà la finestra delle Impostazioni, nella scheda Generale qui potrete scegliere la posizione: remota o locale (se avete un indirizzo dovete scegliere remota, se avete un file m3u dovete scegliere locale)
  • A questo punto potete inserire la URL playlist M3U oppure Path della Playlist M3U sono due voci che si trovano nella stessa posizione e si scambiano in base alla scelta fatta nel punto precedente, inserito l’indirizzo oppure il percorso potete cliccare su OK e così concludere la configurazione.

  • Così tornerete indietro e potrete cliccare su Abilita.

Avete concluso la procedura, adesso nel menù iniziale di Kodi/ SPMC spunterà la voce TV. Per rivedere la configurazione, in caso di errori o per sostituire la lista IPTV si può seguire la stessa procedura descritta sopra.

E se la playlist IPTV M3U non si vede su Kodi?

Se i canali della vostra lista non vengono caricati si consiglia, di controllare l’indirizzo (gli errori di digitazione sono comuni). Andando nelle impostazioni del client PVR potete correggere facilmente l’errore. Se non sono presenti errori ma la lista non ne vuole proprio sapere di funzionare, riavviate Kodi, se neppure questa soluzione funziona vi conviene testarla su VLC.

Se la lista non funziona nemmeno su VLC, è probabile che i link che contiene non siano più validi e vi tocca andarne a cercare un’altra.

L’articolo Kodi e liste IPTV M3U: guida completa appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Film in streaming gratis: i migliori siti

By Giuseppe F. Testa

cb01.tv

Esistono diversi siti Internet attraverso i quali è possibile guardare film in streaming gratuitamente e senza dover pagare abbonamenti. Se siete tra quelli utenti che vogliono perdere tempo a scaricarli via torrent e senza installare programmi esterni sul PC: preferiscono fare un click e godersi subito lo spettacolo, servito direttamente nel browser (magari trasmesso al Chromecast). Quali sono i siti in italiano migliori per film in streaming gratis? Vediamoli insieme in questa guida dedicata. Se avete dei problemi con alcuni di questi siti, potrebbe essere applicato un fermo amministrativo da parte della polizia postale, con blocco DNS verso questi siti: basta leggere questo articolo per aggirare il blocco.

AVVERTENZA: Chimera Revo non si assume alcuna responsabilità per la segnalazione dei contenuti presenti in questa pagina. Alcuni contenuti violano apertamente le leggi attualmente in vigore in termini di tutela del diritto d’autore, procedete con cautela e in piena coscienza del rischio di denuncia per pirateria audio-visiva!

Film in streaming gratis

CB01

Indubbiamente uno dei migliori siti per gustarsi un film in streaming! Nasce da una costola di Cineblog01, altro famoso sito, da cui si è dissociato per tensioni tra gli autori. Tutto il database di Cineblog01 è disponibile anche qui, con ottime indicizzazioni sui servizi di streaming più veloci in assoluto.

LINK | CB01

Eurostreaming.tv

Eurostreaming

La patria delle serie TV. Qui ci sono tutte le puntate di qualsiasi serie recente, da Game of Thrones in poi: Arrow, The Vampire Diaries, Person of Interest…Non mancano anche i film in streaming appena usciti al cinema e i cartoni animati. Una vera biblioteca dello streaming.

LINK | Eurostreaming.tv

Pirate Streaming

Pirate streaming

I pirati hanno la loro patria qui, su questo sito. Un motore di ricerca è la nostra Home, che ci accoglierà per sapere quale film in streaming o serie TV vogliamo vedere. Delle speciali pagine vengono fornite per controllare (anche via RSS) l’aggiunta di nuovi film o di nuove puntate della nostra serie preferita.

LINK | Pirate Streaming

Altadefinizione

conv_Altadefinizione

Il sito in questione ha avuto seri problemi, ma è ripartito alla grande con un nuovo dominio. Da aggiungere alla propria collezione di siti personali dedicati alla raccolta di film in streaming.

LINK | Altadefinizione
LINK | Altadefinizione

ItaliaFilm01 (Universfilm)

italiafilm01

Una delle colonne portanti per i film in streaming e telefilm gratis. Offre direttamente il player incluso nella pagina del contenuto scelto, non è necessario aprire altri siti o cliccare chissà dove per iniziare la riproduzione. Scegliete il film, il server giusto e partite con la riproduzione. Consigliatissimo vista la grande raccolta anche di film molto vecchi.

LINK | ItaliaFilm01

Seriehd.org

Serie TV Streaming

Nuovo sito che offre però tutto il necessario per gustarsi una bella serie TV in quelle giornate di noia in casa. Motore di ricerca preciso, possibilità di chiedere serie e film in streaming non presenti in lista, numerosi link per ogni contenuto (già integrati nel sito) e possibilità di scaricare il film via siti di hosting. Davvero molto promettente.

LINK | seriehd.org

Film in streaming gratis: alternative

Oltre a questi siti famosi possiamo provare una di queste alternative:

L’articolo Film in streaming gratis: i migliori siti appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.