Didattica senza barriere: libro di Andrea Mangiatordi (pdf integrale)

By Simone Aliprandi

Ieri era il Global Accessibility Awareness Day, cioè la giornata mondiale dedicata alla consapevolezza sul tema dell’accessibilità. Un tema affascinante di cui ho avuto modo di occuparmi solo indirettamente e che, a scanso di equivoci, ha poco a che fare con il tema dell’Open Access (di cui invece mi sono occupato molto).
Per celebrare questa ricorrenza, condivido il libro dell’amico e collega di dottorato Andrea Mangiatordi (www.mangiatordi.net) “Didattica senza barriere. Universal design, tecnologie e risorse sostenibili“, dedicato proprio al tema dell’accessibilità applicata alle tecnologie per l’apprendimento.
L’opera per volontà dell’autore è stata rilasciata sotto licenza Creative Commons (CC BY-BC-ND); ciò mi consente di condividere l’intero PDF attraverso il mio account SlideShare (vedi embedd qui sotto). Ad ogni modo il file è scaricabile anche dal sito dell’editore a questo link.DATI DI EDIZIONEEditore: ETS — Collana: Education
Anno edizione: 2017
Pagine: 124 p., ill. , Brossura
EAN: 9788846747754

ABSTRACT DELL’OPERA

L’uso che si può fare delle tecnologie nella didattica è vario, così come sono molto diversi i contesti in cui ci si può trovare a operare. Questo dipende da molteplici aspetti, spesso derivanti dal fatto di coinvolgere persone portatrici di concezioni, pratiche e abilità diverse. Un elemento che invece rimane costante, a prescindere dalla situazione, è il fatto che con le tecnologie digitali sia possibile offrire molteplici possibilità di interazione con i contenuti didattici. Un elemento interessante per tutti, non soltanto per chi ha una difficoltà. Un ambiente di apprendimento che tenga in considerazione la diversità, fin dalla sua progettazione, può fare la differenza in ottica di inclusione. Eppure la realizzazione di risorse digitali accessibili non è sempre semplice né immediata: richiede conoscenza delle problematiche di un contesto, competenza nell’uso degli strumenti, disponibilità di risorse materiali e non. Leggendo queste problematiche attraverso la lente della progettazione universale è possibile anticipare la presenza di barriere nei contesti di apprendimento, individuare possibili soluzioni e metterle in pratica. Questo libro vuole essere una guida in questo senso, con particolare attenzione alla sostenibilità dell’intervento, nella convinzione che per cambiare sia importante una maggiore consapevolezza delle potenzialità presenti negli strumenti e nelle pratiche che già conosciamo. Prefazione di Marco Lazzari.

La tutela della creatività e la gestione dei diritti d’autore: corso per Sardegna Ricerche

By Simone Aliprandi

Mercoledì prossimo, il 23 maggio, sarò a Cagliari per un evento formativo organizzato dallo sportello Proprietà Intellettuale di Sardegna Ricerche e intitolato “La tutela della creatività e la gestione dei diritti d’autore“.

ABSTRACT: Una delle principali preoccupazioni di coloro che progettano e realizzano opere creative è la tutela dei propri diritti. “Come faccio a evitare che la mia creatività venga defraudata da qualcun altro senza che vengano rispettati i miei diritti?” si chiedono spesso grafici, sviluppatori, giornalisti, fotografi quando si accingono a diffondere le loro opere. Nello stesso tempo, nell’attività di promozione e comunicazione di contenuti creativi ci si trova spesso a riutilizzare e rielaborare materiali precedentemente realizzati da altri. È possibile? E in quali termini? In questo seminario si illustreranno i meccanismi del diritto d’autore osservandolo da entrambe le ottiche, in modo da aumentare il livello di consapevolezza degli utenti e promuovendo pratiche corrette.

Assieme a me, saranno relatori anche l’avv. Giovanni B. Gallus e l’avv. Francesco P. Micozzi, miei colleghi all’interno del network Array.
L’evento durerà tutta la giornata (dalle 9:30 alle 17:30, con pausa pranzo di circa un’ora) e si terrà presso la Manifattura Tabacchi, in viale Regina Margherita 33.
La partecipazione è gratuita previa registrazione sulla piattaforma PuntoCartesiano.it (vai al form).
L’Ordine Avvocati di Cagliari ha accreditato l’evento formativo per 6 crediti.

Maggiori informazioni sull’apposita pagina del sito di Sardegna Ricerca. Riporto di seguito locandina con il programma dettagliato.

A #FuturaCatania il 12 aprile si parlerà anche di copyright nella didattica

By Simone Aliprandi

A pochi mesi dall’iniziativa nazionale tenutasi a Bologna dal 18 al 20 gennaio 2018, “Futura – 3 giorni per il Piano Nazionale Scuola Digitale: formazione, dibattiti, esperienze”, il MIUR promuove 24 iniziative didattiche e formative a livello territoriale per diffondere le azioni di innovazione didattica e digitale nella scuola italiana.
La prima di queste iniziative sarà a Catania nei giorni 11, 12 e 13 aprile e si terrà presso La nuova dogana al Porto di Catania. L’evento è intitolato #FuturaCatania – Mare Scuola 4.0 e consisterà in tre giorni di iniziative formative e confronti per raccontare e approfondire i temi del PNSD con laboratori, biblioteche e atelier aperti alla comunità scolastica, buone pratiche, gare di robotica e di innovazione, hackathon e concorsi per le scuole.
Io terrò un seminario intitolato “Come gestire il copyright nella didattica: diritti e licenze sul web” nella tarda mattinata di giovedì 12, a seguito della presentazione di Alberto Ardizzone sulla Comunicazione digitale inclusiva.
L’evento è ad accesso gratuito ma è richiesta la registrazione attraverso la piattaforma Eventbrite a questo indirizzo.
Riporto di seguito immagine con il programma dell’intera giornata di giovedì. Il programma integrale dei tre giorni è disponibile sul sito del MIUR (vedi).

A Milano l’evento “SFIDE La scuola di tutti”. Ci sarà anche un mio seminario sul copyright nella didattica

By Simone Aliprandi

Questo weekend si tiene a Milano FaLaCosaGiusta, la storica fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, a cui ho avuto il piacere di partecipare come standista e come relatore fin dalle sue prima edizioni a metà degli anni 2000.

Quest’anno la fiera al suo interno ospita un evento parallelo dedicato al mondo della scuola e dell’innovazione in campo didattico. Si chiama “SFIDE – La scuola di tutti”, dove SFIDE è un acrostico che sta per Scuola, Formazione, Inclusione, Didattica, Educazione.
Come si legge sul sito ufficiale dell’evento,

SFIDE sarà un luogo in cui dialogare a 360 gradi su istruzione e formazione, con insegnanti, dirigenti, studenti, amministratori, genitori, formatori, università, aziende: un’operazione complessa e ambiziosa, che pensa il futuro ripartendo dalla scuola. Vuole essere lo spunto per condividere un’idea di scuola inclusiva, aperta al territorio, innovativa, in grado di gestire la complessità, di promuovere la ricerca e la sperimentazione al fine di sviluppare percorsi per competenze in un’ottica di apprendimento continuo.

Tra gli organizzatori ci sono alcuni amici con cui ho avuto il piacere di collaborare in occasione di alcune iniziative di formazione e di divulgazione tenute in questi ultimi due anni nella zona di Pavia e provincia. All’evento partecipano tutti gli autori del libro DidatticaDuePuntoZero in veste di relatori.

Io parteciperò all’evento venerdì pomeriggio tenendo un seminario intitolato “Come gestire il copyright nella didattica”; vi aspetto in Sala Arancione alle ore 14:00 (iscrizioni compilando questo modulo). A seguire nella stessa sala ci sarà il seminario “Universal Design nella didattica” dell’amico Andrea Mangiatordi (vedi info).

Di seguito l’abstract del mio seminario.

La rivoluzione digitale ha portato l’attività didattica a essere necessariamente più creativa e ha reso ingredienti strategici la realizzazione di risorse educative, la loro pubblicazione online nonché la rielaborazione di quelle pre-esistenti. E questo è anche un chiaro obbiettivo del Piano Nazionale Scuola Digitale.Ne consegue che docenti e formatori, ma in realtà anche dirigenti e tecnici, si trovano a dover gestire problematiche di diritto d’autore che fino a qualche anno fa non avevano mai incontrato. Un’infarinatura sui principi giuridici di base diventa quindi requisito fondamentale.

A dive into OpenStreetMap: presentation by M. Napolitano at GEM Foundation

By Simone Aliprandi

Last Monday (March 12, 2018) Maurizio Napolitano, coordinator of theDigital Commons Labof the Fondazione Bruno Kessler, has been at theGEM Foundation (Global Earthquake Model)in Pavia for a presentation titling “A dive into OpenStreetMap”. Here are the abstract, the slides, the video, and some pictures.

Abstract

OpenStreetMap is a collaborative project for the collection of open georeferenced data. The first output of OpenStreetMap is the map found on thehttp://openstreetmap.orgwebsite But the project offers much more. The workshop therefore wants to present itself as a “dip in openstreetmap” going over the map showing how, in reality, it is a large laboratory able to help policy makers, researchers, developers, civic hackers … and much more. The workshop will focus on the technical, social and legal themes of the project.

Slides

Pictures

Il copyright e la privacy nella scuola: seminario PNSD al Liceo Da Vinci di Jesi

By Simone Aliprandi

Giovedì 15 marzo nel pomeriggio sarò al Liceo Da Vinci di Jesi (AN) per tenere un seminario rivolto ai docenti nell’ambito della formazione prevista dal Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).
L’incontro è intitolato “Il copyright e la privacy nella scuola” e si terrà nell’aula magna del liceo (in viale Verdi, 23) dalle 15 alle 18.
Oltre a me, interverranno il Dirigente scolastico Fabiola Fabbri e Daniele Fiori (Docente di Lettere e Animatore Digitale).

La partecipazione all’evento è gratuita; per iscrizioni contattare la segreteria dell’istituto.
Riporto di seguito la locandina dell’evento.

 

Digital libraries: il diritto d’autore in biblioteca fra licenze d’uso e Open Access. Corso per AIB Sardegna

By Simone Aliprandi

Nei giorni giovedì 8 e venerdì 9 marzo sarò in terra sarda per tenere un corso di formazione organizzato da AIB – Sezione Sardegna e intitolato “Digital libraries: il diritto d’autore in biblioteca fra licenze d’uso e Open Access“. Il corso verrà proposto su due sedi: prima a Sassari e poi in replica a Cagliari.
Le iscrizioni all’appuntamento di Sassari sono già chiuse per raggiungimento del numero massimo di posti disponibili; mentre risultano ancora disponibili alcuni posti per l’appuntamento di Cagliari (NB: c’è tempo ancora fino a lunedì 26 febbraio). Le informazioni complete sul corso e le indicazioni per perfezionare l’iscrizione sono disponibili sul sito di AIB a questa pagina.
Riporto di seguito la locandina del corso con il piano degli argomenti che verranno trattati.

Sede e orari

  • Sassari 8 marzo – Aula seminariale dell’incubatore dell’Università di Sassari, Via Rockfeller 54
  • Cagliari 9 marzo – Aula formazione dell’Università di Cagliari, Via S. Giorgio, 12 (ingresso 5, Piano terra)

Programma

  • 9.15-11.00: Principi base del diritto d’autore (che cosa tutela, come si acquisisce, quali diritti entrano in gioco)
  • 11.15-12.45: Pubblico dominio e libere utilizzazioni in ambito bibliotecario
  • 14.00-15.30: La gestione dei diritti d’autore: termini d’uso, contratti e licenze
  • 15.45-17.30: Le licenze Creative Commons e la gestione dei diritti in ottica Open Access
Contenuti

I principi di base del diritto d’autore: come affrontare lo studio della materia, di che cosa si occupa precisamente il diritto d’autore (e di che cosa non si occupa), come si ottiene la tutela, quali sono i diritti che entrano in gioco, a chi appartengono e quanto durano i vari diritti. Il concetto di pubblico dominio e le sue tre forme. Le cosiddette libere utilizzazioni e le eccezioni al diritto d’autore previste dalla legge italiane per il mondo delle biblioteche. La gestione e cessione dei diritti d’autore: termini d’uso, liberatorie, contratti di cessione, licenze d’uso. Le licenze open con particolare focus sulle licenze Creative Commons e sul loro utilizzo (con dimostrazioni e indicazioni di best practices). La gestione dei diritti d’autore nell’editoria scientifica/universitaria con approccio Open Access.

Il libro DidatticaDuePuntoZero al Collegio Del Maino di Pavia

By Simone Aliprandi

Lunedì 19 febbraio alle ore 17 vi aspettiamo al Collegio Giasone Del Maino di Pavia per presentare il libro DidatticaDuePuntoZero (scarica il libro).

– Introduce: Maria Assunta Zanetti (Università di Pavia)
– Tavola rotonda con gli autori (Simone Aliprandi, Marco Cau, Riccardo Colangelo, Graziano Maino, Maria Aurora Mangiarotti, Alberto Panzarasa, Marzio Rivera)
– Conclude e modera: Alexandra Berndt (presidente Centro Educazione ai Media)

Ingresso libero. La partecipazione attribuisce 1/4 di CFU.

Di seguito la locandina. Qui l’evento Facebook (dalla pagina del Centro Educazione Media di Pavia). Qui il link sul sito dell’Università di Pavia.

Una mia breve intervista su Focus: trusted computing e intelligenza artificale

By Simone Aliprandi

Il numero di Focus di febbraio 2018 è interamente dedicato all’intelligenza artificiale e a pagina 141 e 142 compare qualche mia dichiarazione rilasciata tempo fa in un’intervista telefonica con l’autore del pezzo (Roberto Graziosi).
L’articolo è intitolato “Non riparate quel trattore” e, partendo dal caso della casa produttrice di macchine agricole John Deer, si interroga su tutti quei casi, a volta palesemente forzati, in cui i produttori “non gradiscono” che l’utente o qualche tecnico non “solennemente” autorizzato provi a mettere le mani su apparecchiature meccaniche o elettroniche. In informatica si parla di trusted computing ed è una prassi sempre più comune (si pensi al modello Apple).
Non a caso – come spiegato nella parte finale dell’articolo – si stanno affermando diverse community e movimenti mirati a ristabilire il diritto degli utenti di mettere le mani sui dispositivi legittimamente acquistati, senza il patema di violare diritti e termini d’uso. Si veda per l’Italia il sito web per scambio di informazioni e tutorial https://it.ifixit.com/.

Ecco qui l’estratto dell’articolo.

Didatticaduepuntozero: incontro con gli autori a Tortona

By Simone Aliprandi

Mercoledì 17 gennaio alle ore 17:30 si terrà il primo incontro pubblico con tutti gli autori del libro “DidatticaDuePuntoZero. Scenari di didattica digitale condivisa” curato da Albero Panzarasa e pubblicato nella mia collana “I libri di Copyleft-Italia” per Ledizioni.
La location sarà la libreria Namastè di Tortona, in provincia di Alessandria; ingresso libero. Sarà un’occasione più unica che rara per incontrare tutti insieme gli autori del libro: Marco Cau, Riccardo Colangelo, Graziano Maino, Maria Aurora Mangiarotti, Alberto Panzarasa, Marzio Rivera e il sottoscritto.
Riporto di seguito la locandina, mentre per aggiornamenti rimando all’apposito evento Facebook.