Come trasformare GNOME Shell in Windows 10

By Marco Giannini

Chi mi segue sa che non amo particolarmente GNOME Shell nudo e crudo perché lo trovo abbastanza scomodo da utilizzare pcr chi come me è è abituato al punta e clicca e odia dover utilizzare le scorciatoie da tastiera, motivo per il quale quando mi trovo a usare GNOME Shell lo riempio sempre di estensioni per renderlo più usabile.
In questi giorni ho deciso di metter su Ubuntu 18.04 (attualmente in sviluppo) e di dedicarmi alla personalizzazione della sessione GNOME Shell di Ubuntu ed è questo il risultato a cui sono giunto: 
Vi piace? Se si sedetevi comodi che vi spiego rapidamente come ho fatto a rendere GNOME Shell così.

Prerequisiti

Il primo prerequisito è ovviamente l’aver installato GNOME Shell. Se avete una qualsiasi distro diversa da Ubuntu 17.10 e superiori il problema non si pone, se avete installato la distro con GNOME avrete già GNOME Shell bello e pronto. Se invece siete su Ubuntu 17.10 e successive dovete aver installato GNOME Shell vanilla così come vi ho spiegato in questo mio vecchio articolo.
Altra cosa fondamentale è l’aver installato il pacchetto chrome-gnome-shell che vi consente di poter installare e abilitare le estensioni per GNOME Shell prelevate dal sito GNOME Shell Extensions. Se siete su Ubuntu potete fare riferimento al mio articolo Ubuntu 17.10: Installare estensioni da GNOME Shell Extensions dove vi spiego come installare il pacchetto su Ubuntu. Per tutte le altre distro fate riferimento alla documentazione ufficiale che trovate a questo indirizzo.
Infine dovrete aver installato il programma gnome-tweak-tool che ci consente di personalizzare le impostazioni di GNOME Shell, dei temi e gestire le estensioni. Se siete su Ubuntu 17.10 e successivi per installarlo vi basterà dare da terminale
sudo apt install gnome-tweak-tool

Le estensioni da installare

Bene. ora che abbiamo tutto pronto non ci resta che installare le estensioni per personalizzare il look di GNOME Shell che andremo a scaricare direttamente dal sito GNOME Shell Extensions. Le estensioni che vi consiglio di attivare sono:
  • User Themes – questa estensione ci consentirà di utilizzare i temi per GNOME Shell che noi andremo a mettere nella nostra directory home. Personalmente ho preferito utilizzare il tema classico di GNOME Shell ma, nel caso vogliate utilizzare altri temi da voi scaricati questa estensione è d’obbligo.
  • Dash to Panel – questa è l’estensione che ci consente di fare il 90% della trasformazione. Grazie a Dash to Panel sarà possibile abilitare il pannello inferiore stile Windows. Più avanti vedremo come ritoccarlo e attivare alcune feature aggiuntive
  • TopIcons Plus – questa utilissima estensione vi consentirà di abilitare gli indicatori nel pannello inferiore di Dash to Panel in modo da poter avere una tray di sistema con tutte le applicazioni che ne fanno uso come Telegram, Transmission, Skype etc.
  • Arc Menu – questa estensione completa l’opera aggiungendo a GNOME Shell un menu applicazioni di tipo tradizionale con le nostre applicazioni divise per categoria e alcune scorciatoie utili.

Come ho configurato le estensioni

Passiamo ora alla fase di personalizzazione che ho potuto compiere grazie a GNOME Tweak Tool.
Una delle prime personalizzazioni che ho fatto è stata quella di abilitare tutti i pulsanti nella barra del titolo in modo da poter riavere il massimizza e il minimizza.
Andiamo su Finestre e poi Pulsanti barra del titolo. Qui Abilitiamo Massimizzare e Minimizzare.
GNOME Tweak Tool – gestione finestre
Bene. Passiamo ora alle estensioni appena installate. Andiamo su Estensioni.
Iniziamo con Dash to Panel che ho personalizzato come segue:
Le impostazioni di Dash to panel
In pratica ho disattivato Show Applications icon in quanto andremo ad utilizzare Arc Menu per emulare il menu applicazioni. Ho altresì abilitato Show Desktop button che vi aggiunge in basso a destra un pulsante per mostrare il desktop similmente a quanto accade su Windows 10.
Passando a TopIcons Plus ho lasciato i parametri di default di animazioni, contrasto etc e di allineamento su Centro in modo tale da avere le icone di stato delle varie applicazioni direttamente alla sinistra dell’ora.
Le impostazioni di TopIcons Plus
Infine passiamo ad Arc Menu.
Le impostazioni di Arc Menu
Qui ho impostato la scorciatoia da tastiera con il tasto super sinistro ovvero il tasto Windows. Così facendo, al premere del tasto Windows si aprirà Arc Menu. Come potete vedere è presente anche la voce disabilita hot corner che va a disattivare, se spuntata, la l’hotcorner presente nell’angolo alto sinistro su GNOME che apre la visuale con le varie finestre aperte. Ho preferito mantenerla attiva.
Su Aspetto, Scegli un’icona per il pulsante, è possibile modificare l’icona del lanciatore di Arc Menu. Io ho lasciato le impostazioni di default ma voi, se volete, potete mettere una icona personalizzata.

Shellfl0w – Assembly: Th3_Rubb!t_Jump

By Neb

Introduzione Bene, siamo quasi alla fine della parte dedicata ad Assembly di questo capitolo: C_Ass3mbly.sh, in questo articolo approfondirò alcuni concetti che sono stati espressi in precedenza e poi tratteremo delle strutture di controllo, come funzionano e quando inserirle. A fine di questo capitolo, arriveranno i video che ritratteranno queste nozioni e probabilmente ci saranno […]

Source

Corso base Gambas – Creare un blocco note

By DevGeek

In questa nuova lezione del corso base di Gambas vedremo come creare un blocco note basilare che ci permetterà di creare un file di testo e di aprirlo successivamente. Attenzione: questa lezione è strettamente collegata alla precedente. Come prima cosa trasciniamo nella nostra finestra (FMain) una TextArea e due Buttons dal menù Form [IMG. 1]. […]

Source

Shellfl0w – Architetture e Assembly Hack

By Neb

Introduzione Se vogliamo davvero essere in grado di trovare vulnerabilità in un sistema computazionale, non possiamo non conoscere le architetture di sistema, come funzionano le allocazioni di memoria e la gestione dell’astrazione (e non) software del PC. In fatti se noi non sapessimo che l’unita’ di base della memoria e’ il byte, non riusciremmo a […]

Source

Layer 3 – Network Layer

By Flood3r

Network Layer è il livello 3 del modello di riferimento ISO/OSI. A questo livello, Internet può essere vista come un insieme di sottoreti interconnesse: non esiste una vera e propria struttura, ma solo dorsali (collegamenti ad alta velocità di trasmissione) principali formate da linee a banda larga e router veloci. Alle dorsali principali si collegano […]

Source

[E-Zine] MagazineX Volume 4

By davenull

Ecco il terzo numero di MagazineX, l’E-Zine libera scritta in collaborazione con: afr0 aka Darksan – http://darksan.altervista.org/; rabbit – http://technorabbit.altervista.org/ Falco96 – https://falco96.com/ Ovviamente la rivista, in vecchio stile TXT come si faceva un tempo, tratta di informatica, tecnologia ed altro ancora, ma soprattutto Free Software. Il mio articolo presente nella rivista è un articolo […]

Source

Provare le icone Suru su Ubuntu

By Marco Giannini

Come ben saprete Canonical ha deciso di utilizzare le icone Suru su Ubuntu 18.04 LTS.

Quello che però molti non sanno è che è possibile fin da ora testare le icone Suru sulla vostra Ubuntu (o altra distro) scaricandole direttamente dalla pagina su GitHub dedicata alle icone che potete trovare all’indirizzo https://github.com/snwh/suru-icon-theme/
Cliccando su https://github.com/snwh/suru-icon-theme/archive/master.zip scaricherete l’archivio contenente le icone.
All’interno dell’archivio troverete la sotto cartella Suru che andrà estratta nella cartella nascosta .iconspresente nella vostra home. Qualora la cartella .icons non fosse presente basterà crearla.
Per applicare il tema di icone Suru potete usare gnome-tweak-tool se siete su Ubuntu 17.10 oppure unity-tweak-tool se siete su Ubuntu 16.04 LTS.

Socket & Python

By vic2

In informatica e nei sistemi operativi moderni un socket è un’astrazione software progettata per poter utilizzare delle API standard e condivise per la trasmissione e la ricezione di dati attraverso una rete oppure come meccanismo di IPC. È il punto in cui il codice applicativo di un processo accede al canale di comunicazione per mezzo di […]

Source

Socket & Python 3

By vic2

In informatica e nei sistemi operativi moderni un socket è un’astrazione software progettata per poter utilizzare delle API standard e condivise per la trasmissione e la ricezione di dati attraverso una rete oppure come meccanismo di IPC. È il punto in cui il codice applicativo di un processo accede al canale di comunicazione per mezzo di […]

Source

Java Maven Hello World!

By vic2

Su richiesta di alcuni utenti di FreenixSecurity presenti al linux day di Taranto (biblioteca Pietro Acclavio, 28 ottobre 2017), parliamo oggi di Apache Maven e Java. Apache Maven è uno strumento per gestire progetti in linguaggio Java, potendo supportare gli sviluppatori dai processi di compilazione, downloads automatici delle librerie del progetto con risoluzione delle dipendenze, automatizzazione […]

Source