Rilascio distribuzione: Raspbian 2018-11-13

raspbianSimon Long ha annunciato la disponibilità di una nuova versione di Raspbian , una distribuzione basata su Debian per i computer a scheda singola Raspberry Pi. Un importante cambiamento in questa versione è l’aggiunta del lettore multimediale VLC:

Quando sono entrato a far parte del mondo del Raspberry Pi, in un passato oscuro e lontano (in realtà era il 2014 ma sembra molto tempo fa ora) e ho iniziato a guardare Raspbian, ho creato un elenco delle funzionalità e delle applicazioni aggiuntive che pensavo doveva avere un sistema operativo desktop ‘completo’ e moderno. Nel corso degli anni, siamo riusciti a realizzare la maggior parte delle cose di quella lista ma un’omissione abbagliante mi ha tormentato tutto questo tempo: un discreto lettore multimediale. Windows ha Windows Media Player, MacOS ha QuickTime Player e iTunes, ma abbiamo avuto un grosso buco in cui qualcosa di simile dovrebbe esistere per Raspbian. È stata una richiesta comune sui forum e mentre abbiamo avuto bit e pezzi che fanno parte del lavoro, volevamo davvero un bel media player basato su GUI.”

Vedi l’annuncio di rilascio per maggiori dettagli e schermate.

Link per il download : 2018-11-13-raspbian-stretch.zip (1,035 MB, SHA256firmatorrent), 2018-11-13-raspbian-stretch-lite.zip (351 MB, firmaSHA256torrent).

Via distrowatch.com

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul ns negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne.

Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

Rilascio distribuzione: Slax 9.6.0

Slax.jpg
Tomáš Matějíček ha annunciato la disponibilità di una nuova versione di Slax, una distribuzione precedentemente basata su Slackware Linux ma recentemente riprogettata e costruita sopra il ramo stabile di Debian. La nuova versione, Slax 9.6.0, è l’ultima build; porta il consueto ciclo di aggiornamenti di sicurezza e bug fix, inclusa una correzione al supporto di avvio PXE:

Slax 9.0 è stato rilasciato. Sono felice di annunciare che è disponibile per il download una nuova versione di Slax Linux. Dispone di aggiornamenti per tutti i pacchetti inclusi e corregge il supporto di avvio PXE, quindi è ora possibile avviare di nuovo Slax dalla rete. C’è anche uno script ‘pxe’ incluso, che è possibile eseguire su un Slax in esecuzione per avviare un server pxe (assegnerà automaticamente un indirizzo IP casuale compreso nell’intervallo 10.0.0.x). Per scaricare Slax, www.slax.org. Goditi la nuova versione!

Ecco il breve annuncio di rilascio pubblicato sul sito Web appena ridisegnato del progetto. I collegamenti di download per le versioni a 32 e 64 bit sono disponibili nella home page (MD5): slax-64bit-9.6.0 .iso (263 MB), slax-32bit-9.6.0.iso (269 MB). Sono disponibili anche immagini iPXE separate, che possono essere utilizzate per abilitare i computer senza il supporto PXE integrato per l’avvio dalla rete.

Scarica: slax-64bit-9.6.0 .iso (263 MB), slax-32bit-9.6.0.iso (269 MB) e (MD5)

Via distrowatch.com

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul ns negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne.

Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

Rilascio distribuzione: deepin 15.8

È stata rilasciata una nuova versione di deepin, una distribuzione basata su Debian con Deepde Desktop Environment (DDE). La versione 15.8 offre un centro di controllo ridisegnato, un’opzione di installazione completa della crittografia del disco e vari altri miglioramenti e correzioni di errori.

Direttamente dall’annuncio di rilascio:

Rispetto a deepin 15.7, la dimensione dell’immagine ISO di deepin 15.8 è stata ridotta di 200 MB. La nuova versione include un nuovo centro di controllo, dock barra e tema di avvio nonché applicazioni native migliorate, sperando di offrire agli utenti un’esperienza più bella ed efficiente. Dock: moda o modalità efficiente. Nella modalità moda, un pulsante Nascondi/Mostra viene aggiunto nella nuova barra dock riprogettata, con 1 clic si nascondono le icone nell’area del vassoio e si salva lo spazio del dock. Il pulsante di accensione è separato dall’area della barra per ridurre i clic e per evitare la confusione della funzione. In modalità efficiente, l’angolo destro è impostato per mostrare il desktop e la precedente icona ‘Mostra desktop’ viene rimossa per soddisfare le abitudini degli utenti. Nel nuovo centro di controllo, la pagina meteo, i widget di sistema e gli strumenti inferiori vengono rimossi e il layout è stato riprogettato per migliorare l’efficienza. Inoltre, il nuovo centro di controllo si adatta a diverse risoluzioni e linguaggi.”

Leggere l’annuncio di rilascio per ulteriori informazioni e screenshot.

Scaricadeepin-15.8-amd64.iso (2,201MB, SHA256).

Via distrowatch.com

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul ns negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne.

Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

Rilasciato CAINE 10.0 “infinity”

By Marco Giannini

Nanni Bassetti ha annunciato il rilascio di CAINE 10.0, nome in codice “Infinity“, la nuova versione della famosa distro italiana per l’analisi forense.
CAINE 10 è basata su Ubuntu 18.04 LTS 64-bit e porta con se le seguenti novità:

  • Modificato mounter e l’ublock per visualizzare anche gli NVME disk
  • Autopsy 4.9
  • Aggiunti alcuni nuovi software di osint e di indicizzazione come Recoll
  • APFS-fuse e BTRFS Forensic Tool oltre che Afro per l’analisi sui file system apfs
  • ADB e gMTP per collegarsi ai cellulari Android
  • Log2Timeline e Psteal per le supertimeline
  • Fix e update vari
  • Kernel 4.15.0-38
  • Possibilità di boot su Uefi/Uefi+secure boot/Legacy Bios/Bios

Per maggiori informazioni su CAINE 10.0 e per il link per il download vi rimando alla pagina https://www.caine-live.net/

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul ns negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne.
Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

GIMP 2.10.8 migliora le performance su hardware poco potente

By Salvo Cirmi (Tux1)

Probabilmente GIMP 3.0 non arriverà per Natale, ma sembra ci sia una bella novità per tutti i possessori di PC, Notebook e Netbook poco potenti, una novità non da poco e che verrà molto apprezzata.

GIMP 2.10.8 infatti funzionerà meglio anche sui sistemi poco potenti, i low-end, a causa del fatto che la dimensione dei chunk sarà determinata dinamicamente basandosi sulla velocità di calcolo della CPU. Grazie a ciò, GIMP dovrebbe essere molto più rapido e responsivo.

lol

Inoltre, il rilascio ha vari miglioramenti di stabilità e delle performance su tutti i tipi di sistema, con un numero enorme di bugfix. Trovate info sul rilascio a questo indirizzo.

Rilasciato GIMP 2.10.8: migliorate le prestazioni su hardware di fascia bassa

By Marco Giannini

Il team di GIMP ha annunciato il rilascio di GIMP 2.10.8. Questa nuova minor release, sebbene non porti nuove funzionalità, introduce una serie di ottimizzazioni che migliorano la stabilità a le velocità del programma.
In questa nuova versione le dimensioni dei blocchi delle proiezioni di immagini sono ora determinate dinamicamente a seconda della velocità di elaborazione del computer in uso, consentendo una migliore reattività di GIMP su macchine meno potenti e al tempo stesso una maggiore velocità di elaborazione su quelle più potenti.
Grazie a Elle Stone, GIMP ora offre supporto iniziale per la lettura dei colori nello spazio colore CIE xyY.
La libreria di babl ha una correzione importante che riguarda direttamente gli utenti di GIMP: il colore dei pixel trasparenti è ora conservato durante la conversione in alfa premoltiplicato. Ciò significa che tutte le operazioni di trasformazione e deformazione ora mantengono il colore per i pixel completamente trasparenti, rendendo più affidabile la manipolazione di curva alfa e ininterrotta del canale alfa.
Sul lato GEGL è stata aggiunta una nuova API di iterazione del buffer (il codice GIMP è stato portato su questa interfaccia migliorata). Inoltre, il nuovo comando GEGL_TILE_COPY è stato aggiunto ai backend per rendere più efficienti le duplicazioni / copie del buffer.
Recentemente, Øyvind Kolås ha lavorato di nuovo sull’elaborazione multispettrale / iperspettrale in GEGL , che sembra essere il fondamento per l’ elaborazione CMYK . Questo è quindi il primo passo per un migliore supporto CMYK in GIMP!
Non mancano poi i miglioramenti per la versione per macOS grazie al lavoro del nuovo manutentore.
Potete scaricare GIMP 2.10.8 per Windows, macOS e Linux all’indirizzo https://www.gimp.org/downloads/
Se siete su Linux i developer di GIMP consigliano di installare GIMP dai repository della propria distro (ci sono ancora alcuni problemi di compatibilità con plugin di terze parti), tuttavia, se volete provarla fin da subito, senza dover aspettare i manutentori della vostra distro, potete installare GIMP tramite il flatpak ufficiale. Per sapere come fare vi rimando alla mia guida su come installare GIMP da flatpak.

Microsoft annuncia la prima distribuzione GNU/Linux per Windows a pagamento

Microsoft ha annunciato 2 nuove distribuzioni GNU/Linux per Windows 10 Subsystem per Linux (WSL), inclusa la prima distribuzione GNU/Linux a pagamento denominata WLinux. WLinux è una distribuzione basata su Debian disponibile per $ 19,99 da Microsoft Store. La società ha inoltre annunciato Ubuntu 18.04, che sarà disponibile anche tramite Microsoft Store gratuitamente.

Mentre l’aggiornamento di Windows del 10 ottobre 2018 è ancora in fase di ripristino dai bug di perdita di dati e il suo processo di rollout deve ancora essere riavviato, Microsoft ieri ha scritto che l’ultima versione di Windows del 10 versione versione 1809 porterà maggiore supporto per le distribuzioni GNU/Linux attraverso il WSL. WSL consente a Windows 10 di eseguire varie distribuzioni GNU/Linux all’interno del sistema operativo come app, offrendo accesso a Ubuntu, openSUSE, Debian, Kali Linux e altre.

“WLinux è una distro Linux personalizzata costruita a partire da Debian e specifica per l’utilizzo su WSL”, ha affermato la società. “Mentre altre distribuzioni sono disponibili per WSL, WLinux è la prima ottimizzato per l’utilizzo da parte degli utenti di WSL.” WLinux, creata da Whitewater Foundry e promossa come “ambiente veloce per sviluppatori usando il terminale Linux “, può essere scaricato dal Microsoft Store  a $ 9,99 per i primi 7 giorni.

Per quanto riguarda Ubuntu 18.04 ( link per il download ), ora può essere eseguito su macchine basate su Windows 10 ARM. Se la distro viene scaricata dal Microsoft Store, controllerà se l’utente ha un dispositivo basato su ARM per estrarre la versione corretta.

Microsoft migliora WSL e offre la convenienza con Windows 10 versione 1809

Mentre WSL non è nuovo, con il rilascio di Windows 10 ottobre 2018 Update, gli utenti saranno in grado di avviare Linux utilizzando Windows File Explorer. Microsoft ha aggiunto una nuova voce di menu contestuale “Apri shell Linux qui” alla shell. Gli utenti possono farlo in Esplora File selezionando una cartella e facendo clic su Maiusc + Destra per visualizzare il nuovo menu di scelta rapida. Cliccando su “Apri shell Linux qui” l’opzione avvierà la distribuzione WSL predefinita direttamente in quel percorso.

Microsoft ha anche condiviso una lunga lista di bug e miglioramenti per WSL che saranno resi disponibili con il rilascio di Windows 10 versione 1809.

Per quanto riguarda tale versione, la società non è ancora pronta e quando lo sarà l’aggiornamento di Windows 10 ottobre 2018 verrà reso nuovamente disponibile agli utenti. Sebbene si stima che alcuni milioni di utenti siano riusciti a mettere le mani sull’ultima versione di Windows, la ri-versione ufficiale deve ancora iniziare da quando la sua fase di avvio iniziale è stata messa in pausa a ottobre.

– Ulteriori dettagli sugli ultimi aggiornamenti per WSL nell’ottobre 2018 sono disponibili qui .

Dassault Systèmes rilascia di DraftSight 2018 SP3

By Marco Giannini

Dassault Systèmes ha annunciato il rilascio di DraftSight 2018 SP3, il terzo service pack del suo software CAD gratuito per Windows, macOS e Linux.
Vediamo quali sono i bug risolti in questo aggiornamento:
  • Enhances Select Matching (“Anpassung auswählen”) to work more easily in German language to avoidì typing additional word to show settings.
  • Improves the stability of DraftSight 2018 with Mac OS 10.14 Mojave. (P.S. The latest release of Mojave 10.14 is a very new Mac OS, therefore it is not yet “officially” supported by the current release of DraftSight 2018.)
  • Improves Title.dcl file to work properly in DraftSight.
  • Improves printing experience and stability when using HP DesignJet 800 driver with “Print Error: The handle is invalid.”
  • Corrects a problem in the German version of DraftSight where option “Einstellungen” is not recognized unless the entire word is typed.
  • Fixes the problem when creating DWG files from DraftSight 2013 or other CAD system encountering limited functionality with the latest version of DraftSight 2018.
  • Improves the Options for “Entity Frame Control” so that the settings can be saved.
  • Fixes the problem where incorrect values are captured in G-code from G-Code Generator.
  • Corrects the behavior where Toolbars in Tool Matrix becomes greyed out and inaccessible when closing all files and using command File > New.
  • Fixes the problem where DraftSight to PDF task failed with error “The supplied object ID is not valid.”
  • Enhances the stability of Scale (command) entities to avoid the application hanging or stopping with no recovery.
  • Allows changing the values of block attributes from command line.
  • Improves the stability of DraftSight 2018 while using Batch Print (specific to Windows 7 OS).
  • Improves the performance when moving exploded blocks with a high resolution 4K monitor.
  • Corrects the behavior where Toolbox Weld Symbol changes appearance when Edit definition.
  • Improves the stability of DraftSight when closing the application (German OS).
  • Enhances DraftSight to remember the default file open location.
  • Fixes the problem where content of DWG/DXF is not displayed for embedded DWG/DXF OLE in other applications with only DraftSight installed on PC.

Potete scaricare DraftSight 2018 SP3 all’indirizzo https://www.3ds.com/it/prodotti-e-servizi/draftsight-cad-software/free-download/

Disponibile Neptune 5.6

NeptuneLeszek Lesner ha annunciato il rilascio di Neptune 5.6, l’ultima versione stabile della distribuzione Linux desktop del progetto basata su Debian con il desktop KDE Plasma 5.12:

Siamo orgogliosi di annunciare la versione 5.6 di Neptune. Questo aggiornamento rappresenta lo stato corrente di Neptune 5 e rinnova l’immagine ISO, quindi se installi Neptune, non devi scaricare tonnellate di aggiornamenti. In questo aggiornamento abbiamo migliorato ulteriormente il supporto hardware fornendo il kernel 4.18.6 di Linux con driver migliorati e correzioni di errori. Aggiornati i driver DDX per AMD/ATI e Intel, fornendo Mesa 18.1.9. Il server X.Org è stato aggiornato alla versione 1.19.6 che corregge diversi bug e migliora la velocità. Altre modifiche principali in questa versione sono l’aggiornamento di systemd alla versione 239 e KDE Applications alla versione 18.08.2. Network Manager è stato aggiornato alla versione 1.14 per migliorare la stabilità e la velocità della rete WiFi. Plasma Desktop è stato aggiornato alla 5.12.7 per correggere diversi bug. Include anche correzioni per Krunner per consentire di impostare le scorciatoie web e le opzioni di controllo ortografico per i suoi plugin. Le connessioni con sftp via KIO ora sono più stabili e affidabili anche dopo la riconnessione a un dispositivo.

Leggi il resto dell’annuncio di rilascio per ulteriori informazioni
Download : Neptune5-Plasma5-20181103.iso (2.142 MB, SHA256firmapkglist).

Via https://distrowatch.com/

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul ns negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne.
Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

Fedora attiva il ClearType Subpixel Font Rendering grazie a Microsoft

By Marco Giannini

Qualche settimana fa ha fatto molto discutere la notizia dell’adesione di Microsoft all’Open Invention Network (OIN), una comunità dedicata a proteggere Linux e altri programmi open source dal rischio di brevetto. Microsoft, aderendo all’OIN, ha portato con se un portafoglio di oltre 60.000 brevetti che ora sono utilizzabili liberamente da tutti gli associati OIN.
Fra questi brevetti ci sono quelli riguardanti il ClearType, una tecnologia Microsoft in grado di aumentare la leggibilità dei testi sui monitor LCD.
Microsoft ha nove brevetti (qui trovate la lista dei brevetti) che coprono ClearType il che ha reso impossibile, fino ad oggi, l’inclusione in Fedora. Ora, grazie all’adesione a OIN, è possibile finalmente includere tali tecnologie in Fedora.
I pacchetti Freetype di Fedora con il codice di ClearType sono ora in arrivo su Fedora e quindi anche gli utenti di Fedora Workstation potranno beneficiarne con font più belli e leggibili.