Smartwatch economici: quali comprare

By Fabrizio (Habby)

Negli ultimi anni la tecnologia werable ha avuto una notevole diffusione, soprattutto con la messa in commercio degli smartwatch.

Gli smartwatch hanno acquistato sempre più funzioni grazie anche alla diffusione di Android Wear. Purtroppo l’unico difetto è il prezzo. Gli orologi con Android Wear costano molto e non tutti possono permetterseli. Per questo motivo, molti optano per l’acquisto di alcuni smartwatch cinesi, sicuramente ad un prezzo più allettante.

Gli smartwatch cinesi hanno un sistema operativo proprietario, alle volte una versione di Android pura e casta, e sono perfetti per chi vuole provare un orologio con funzioni smart, senza spendere una cifra molto alta.

Miglior smartwatch: quale comprareAvete deciso di acquistare uno smartwatch ma siete indecisi? Ecco la nostra guida per gli acquisti per cercare di aiutarvi a sciogliere ogni dubbio.

Smartwatch economici: i migliori

In questa guida vi proponiamo alcuni tra i migliori smartwatch economici cinesi raggruppati per fascia di prezzo.

Smartwatch max 20€

Per 20€ ci possiamo portare a casa uno smartwatch che non possiede chissà quale caratteristica, ma che vi consente di provare un orologio con funzioni smart a poco prezzo.

Vi proponiamo quindi i migliori per questa fascia di prezzo.

U80

Si tratta di uno smartwatch con delle funzionalità interessanti. Si sincronizza con il nostro smartphone e permette di accedere alla rubrica, controlla la fotocamera del telefono a distanza, funge da contapassi e monitora il nostro sonno.

  • Dimensione display: 1.44 pollici
  • Materiale cassa: Plastica
  • Materiale cinturino: Gomma
  • Dimensioni prodotto: 24.00 x 4.00 x 1.10 cm

Link acquisto | U80

DZ09

Si tratta di uno smartwatch che, per avendo un prezzo molto basso, offre delle funzionalità molto interessanti. Possiede una fotocamera da 0.08 MP con cui possiamo realizzare dei piccoli scatti. Inoltre è possibile inserire una scheda SIM, in formato micro, al suo interno.

  • Dimensione display: 1.54 pollici
  • Fotocamera: 0.08 MP
  • Materiale della cassa: acciaio inox
  • Materiale cinturino: gomma
  • Memoria: 32 MB, espandibile fino a 32 GB
  • Batteria: 320 mAh
  • Dimensioni prodotto: 4.35 x 4.00 x 0.98 cm

Link acquisto | DZ09

Smartband e bracciali fitness: guida all’acquistoI migliori bracciali fitness e smartband per atleti o semplicemente tenere traccia della vostra attività fisica giornaliera.

Smartwatch 20€ – 50€

In questa fascia di prezzo abbiamo raccolto i migliori smartwatch cinesi con funzionalità in più rispetto a quelli precedenti.

Vediamo quindi quai sono i modelli proposti.

Xiaomi Amazfit Bip (Huami)

Xiaomi Amazfit Bip (Huami)

L’ultimo arrivato in casa Xiaomi (e Amazfit), dedicato soprattutto agli amanti del fitness. Impermeabile, grazie alla certificazione IP68, è dotato di tracking del sonno, cardiofrequenzimetro e tutte le funzionalità smart che uno smartwatch simile deve offrire. Il display è da 1.28 pollici.

  • Dimensioni display: 1.28 pollici
  • Materiale della cassa: policarbonato
  • Materiale del cinturino: silicone
  • Batteria: 190 mAh
  • Dimensioni prodotto: 19.50 x 3.50 x 0.80 cm

Link acquisto | Xiaomi Amazfit Bip (Huami)

Ulefone uWear

Si tratta di uno smartwatch realizzato da Ulefone, il quale design ricorda molto quello di un Apple Watch. Si presenta con una cassa realizzata in metallo sul fronte e con un display da 1.44 pollici. È in grado di controllare le chiamate e i messaggi in arrivo. Inoltre è possibile gestire la musica e la fotocamera direttamente da esso.

  • Dimensioni display: 1.44 pollici
  • Materiale della cassa: acciaio inox
  • Materiale cinturino: gomma
  • Memoria: 32 MB
  • Batteria: 220 mAh
  • Dimensioni prodotto: 26.00 x 4.20 x 1.00 cm

Link acquisto | Ulefone uWear

Zeblaze Classic

Si tratta di uno smartwatch che si presenta con delle linee eleganti e con un display circolare da 1.21 pollici. È possibile visualizzare le notifiche, ma non possiamo rispondere, purtroppo. Inoltre è impermeabile.

  • Dimensioni display. 1.21 pollici
  • Materiale della cassa: lega di alluminio
  • Materiale cinturino: pelle
  • Memoria: 128 MB
  • Batteria: 250 mAh
  • Dimensioni prodotto: 25.00 x 4.20 x 1.19 cm

Link acquisto | Zeblaze Classic

Makibes F69

Si tratta di uno smartwatch con un display circolare in bianco e nero, visibile anche sotto la luce diretta del sole. Riceveremo le notifiche ed in grado anche di misurare il battito cardiaco.

  • Dimensioni display: 1.0 pollici
  • Materiale della cassa: acciaio inox
  • Materiale del cinturino: silicone
  • Memoria: 256 KB
  • Batteria: 150 mAh

Link acquisto | Makibes F69

Le migliori app per allenarsiIn quest’articolo vi elenchiamo le migliori applicazioni per allenarsi, dedicate a vari tipi di sport come ciclismo, nuoto, corsa e anche corpo libero.

Smartwatch 50€ – 100€

In questa terza fascia di prezzo abbiamo raccolto i migliori smartwatch cinesi con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Vediamo quindi quali sono i modelli che abbiamo scelto per voi.

K88H

Il K88H è uno smartwatch molto elegante e che offre un ottimo rapporto qualità/prezzo. Dispone di un display circolare da 1.2 pollici e di un sensore per i battiti cardiaci. Inoltre è presente una funzione per richiamare Siri, solo se collegato ad un dispositivo iOS ovviamente.

  • Dimensioni display: 1.2 pollici
  • Materiale della cassa: acciaio inox
  • Materiale del cinturino: pelle
  • Memoria: 128 MB
  • Batteria: 300 mAh
  • Dimensioni prodotto: 25.00 x 4.40 x 1.20 cm

Link acquisto | K88H

S928

Si tratta di uno smartwatch professionale pensato appositamente per gli sportivi. È dotato di cardiofrequenzimetro e di una serie di misuratori per l’ambiente circostante, come ad esempio la pressione atmosferica, la temperatura etc.

  • Dimensioni display: 1.0 pollici
  • Materiale della cassa: acciaio inox
  • Materiale del cinturino: silicone
  • Memoria: 64 KB
  • Batteria: 380 mAh
  • Dimensioni prodotto: 23.00 x 4.30 x 1.30 cm

Link acquisto | S928

Smartwatch 100€ – 200€

In questa fascia di prezzo è presente solo uno smartwatch veramente valido, in grado di eguagliare i dispositivi con Android Wear. Stiamo parlando di Xiaomi Amazfit Pace.

Xiaomi Amazfit Pace

Non poteva di certo mancare questo gioiellino nella nostra lista dei migliori smartwatch cinesi. Xiaomi Amazfit Pace presenta un design sportivo con un quadrante circolare in ceramica. Dispone di un hardware di alto livello. Troviamo un processore dual-core da 1,2 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna. La batteria da 280 mAh garantisce circa 5 giorni di autonomia.

  • Dimensioni display: 1.34 pollici
  • Materiale della cassa: ceramica
  • Materiale del cinturino: silicone
  • Memoria: 4 GB
  • Batteria: 280 mAh
  • Dimensioni prodotto: 24.50 x 4.50 x 1.20 cm

Link acquisto | Xiaomi Amazfit Pace

Conclusioni

Si conclude qui, per ora, la nostra guida all’acquisto sugli smartwatch cinesi. Se avete degli smartwatch cinesi provati da voi da proporre non esitate a contattarci attraverso il box dei commenti.

Orologi per sport: guida all’acquistoSe praticate quotidianamente attività fisica forse sarete curiosi di scoprire quali sono i migliori orologi per lo sport del momento!

L’articolo Smartwatch economici: quali comprare appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Aggiornare TV Box Android: tutti i metodi

By Salvo Vosal

I TV Box sono dei dispositivi interessanti e sempre più diffusi. Il motivo di questo successo è da ricercarsi nel basso costo di questi dispositivi che con una piccola spesa rendono molto più versatile il vostro televisore trasformandolo in una smart TV.

E’ sempre maggiore il numero di voi utenti che ci chiedete come aggiornare TV Box Android: per rispondere a tutte le vostre domande abbiamo preparato questa guida.

Aggiornare il firmware di un Tv Box Android può essere molto utile in quanto spesso i produttori rilasciano degli aggiornamenti capaci di sistemare dei difetti dei dispositivi e di migliorarne le prestazioni.

TV Box Android: guida all’acquistoSiete in cerca di un media center completo per la TV in salotto? Ecco i migliori modelli di TV Box con Android per sfruttare le app multimediali.

Come aggiornare TV Box Android

Il metodo più semplice: OTA

OTA è un acronimo sta per Over The Air, gran parte dei TV Box ha una app o una sezione delle Impostazioni dedicata agli aggiornamenti.

Basta connettere il proprio TV Box a Internet e poi cercare l’app Update o Update&Backup oppure la apposita voce nelle Impostazioni. Una volta aperta la app cercate per aggiornamenti e se sono disponibili basta cliccare su Install.

Aggiornare i tv-box android

Gli aggiornamenti OTA sono davvero semplici da installare e non cancellano i vostri dati.

Il metodo più diffuso: aggiornamento manuale

Purtroppo non tutti i produttori forniscono aggiornamenti, ed un numero ancora minore fornisce update OTA. Quindi se il vostro menù di aggiornamento non vi segnala OTA non tutto è perduto. In questo paragrafo parleremo dell’aggiornamento manuale.

Ecco tutti i passi:

  • Per fare l’aggiornamento manuale prima bisogna scaricare il pacchetto firmware. Potete trovarlo sul sito del produttore del vostro TV Box oppure a questa pagina in cui quelli di Geekbuying hanno messo assieme una discreta collezione.
  • Se avete trovato il pacchetto giusto (controllate attentamente che produttore e nome siano corretti, se flashate il pacchetto sbagliato rischiate il brick). Posiziona quindi il file compresso del firmware che avete scaricato all’interno di una microSD vuota.
  • Inserite la microSD così preparata all’interno del vostrof TV Box.
  • Spegnete il dispositivo togliendo la presa elettrica.
  • Con uno spillo oppure uno stuzzicadenti tenete premuto sul pulsante RESET e rimettete la presa elettrica al TV Box per riavviare in recovery.
  • Il TV Box dovrebbe trovare l’update procedere automaticamente all’aggiornamento.

Questa è la procedura per gran parte dei TV Box con processore Amlogic disponibili sul mercato, a volte per alcuni dispositivi la procedura può variare per questo vi consigliamo di consultare il sito del vostro produttore.

I produttori di TV Box rilasciano spesso aggiornamenti per le loro creature sopratutto per correggere alcuni bug che si presentano dopo il lancio, ma non aggiornano praticamente mai la versione del sistema Android del proprio dispositivo.

Quindi se avete un dispositivo con Android Kitkat, Lollipop, Marshmallow o Nougat sarà praticamente impossibile vedere un avanzamento di versione.

Quando acquistate un nuovo TV Box vi consigliamo fortemente di orientarvi su soluzioni che montano una versione di Android più recente possibile al fine di evitare una prematura obsolescenza per il vostro dispositivo. Si sconsiglia quindi fortemente di acquistare TV Box Android con a bordo Android 4.4 e 5.

Se cercate un nuovo TV Box oppure il vostro primo dispositivo consultate la nostra guida con i migliori modelli.

TV Box Kodi: come scegliere e quale acquistareTutto ciò che dovete sapere prima di acquistare un TV Box Kodi: consigli su cosa scegliere e guida all’acquisto!

Aggiornare le app dei TV Box

Se non potrete aggiornare il sistema vi ricordiamo che potete sempre aggiornare le app. Riguardo Kodi vi ricordiamo però che dalla versione 17 Krypton non è più compatibile con Android Kitkat 4.4. In ogni caso non temete ad oggi tutti gli addon di Kodi 17 sono perfettamente compatibili anche con Kodi 16.1. Se avete una versione di Android a partire dalla 5.0 potete tranquillamente installare la nuova versione di Kodi dal Play Store o seguendo la nostra guida.

Potete aggiornare le app del vostro TV Box sia tramite il Play Store che scaricando direttamente gli apk (magari da portali sicuri come apkmirror) e installandoli manualmente.

TV Box con Windows: guida all’acquistoNecessitiamo di un TV Box con Windows per Sky Go, Mediaset, Netflix in HD ed altre app? Vediamo insieme i migliori modelli disponibili sul mercato.

Conclusioni

La nostra guida su come aggiornare TV Box Android è arrivata a conclusione, se avete altre domande o suggerimenti non esitate a scriverci un commento. Per altre interessanti guide sui Tv-box seguiteci anche tramite i nostri canali social Facebook e Twitter.

L’articolo Aggiornare TV Box Android: tutti i metodi appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

FSlint e FDUPES: trovare e rimuovere i file duplicati

By Matteo Gatti

FSlint

Stufi di trovare la stessa canzona o la stessa immagine in tutte le directory del sistema? FSlint e FDUPES risolvono il problema.

FSlint è un GUI-tool che vi permette di rimuovere i file duplicati dal vostro sistema. FDUPES svolge i medesimi compiti di FSlint ma opera da terminale. Se avete la brutta abitudine di scaricare tutto dal web in modo selvaggio vi capiterà di trovare i medesimi file in più cartelle. Trovare e rimuovere tutti i duplicati è un vero supplizio oltre che una perdita di tempo, per questo vi consiglio di provare FSlint e FDUPES.

FSlint e FDUPES: trovare e rimuovere i file duplicati

Fslint ha una serie di ottime funzioni che vi aiutano in questo compito. Per installarlo aprite il terminale e date:

  • sudo apt install fslint

Come si evince dall’immagine qui sopra potete cercare i file duplicati, i pacchetti installati ma anche i file temporanei, le directory vuote e molto altro ancora. Vi basta selezionare il percorso e la funzione che vi interessa dal pannello sulla sinistra. Una volta terminata la ricerca potete selezionare i file da rimuovere.

Se volete fare le cose per bene potete accedere alla sezione “impostazioni avanzate” e settare i filtri di ricerca che fanno al caso vostro.

FDUPES, a differenza di Fslint, è una command-line utility. Vi trova i file duplicati in una determinata directory e vi permette di cancellarli.

fdupes

Per installarlo date:

  • sudo apt install fdupes

Terminata l’installazione cercate i duplicati dando:

  • fdupes /path/to/folder

Per la ricerca ricorsiva usate l’opzione -r

  • fdupes -r /home

Potete cancellare manualmente i duplicati usando l’opzione -d:

  • fdupes -d /path/to/folder

Questo comando non cancella niente in modo automatico ma vi mostra i duplicati e vi permette di cancellarli uno ad uno. Se invece preferite la cancellazione automatica aggiungete l’opzione -N.

Per ulteriori dettagli vi rimanndo al sito ufficiale di FSlint e alla pagina GitHub di FDUPES.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo FSlint e FDUPES: trovare e rimuovere i file duplicati sembra essere il primo su Lffl.org.

Siti per comprare smartphone scontati

By Luisa De Santis

Se desiderate acquistare un nuovo smartphone, ma ritenete inutile spendere tanti soldi, oppure non ne avete la possibilità, vogliamo indirizzarvi verso siti online che offrono tantissimi smartphone di ottima qualità con buonissime offerte.

Suddivideremo l’articolo in due parti: i siti per acquistare smartphone direttamente dall’Italia e siti cinesi che invece potete usare per acquistare quei prodotti che difficilmente si vendono nel nostro Paese.

Prima di proseguire vi ricordo anche che potete sfruttare la nostra sezione offerte dove avrete un motore di ricerca aggiornato in tempo reale, con tutte le migliori offerte dal web.

Garanzia smartphone e tablet acquistati onlineVediamo insieme tutti i tipi di garanzia disponibili per i prodotti acquistati online e come fare per richiedere l’assistenza per il proprio smartphone o tablet.

Siti per comprare smartphone in Italia

  • Amazon. Come potevamo non citarvi Amazon? Sappiamo tutti che i suoi prezzi sono più bassi rispetto ai negozi fisici quindi di sicuro un’occhiata su Amazon sarà più che utile.
  • Kelkoo. Un ottimo sito è anche Kelkoo, un motore di ricerca grazie al quale potete scoprire i prezzi più convenienti del momento.
  • ePrice. Ottimo e-commerce per chi intende acquistare prodotti di elettronica, informatica e telefonia.
  • TrovaPrezzi. Simile a Kelkoo e molto famoso, permette di cercare rapidamente il prezzo più basso tra i tanti store di elettronica e telefonia esistenti.
  • eBay. Una volta era più famoso e utilizzato di Amazon, oggi è ancora valido per trovare buone occasioni. Bisogna solo stare attenti alle truffe, controllando i feedback degli utenti per ogni venditore.
  • SOS Tariffe. Si tratta di un comparatore di tariffe che però vi mostra anche le migliori offerte per acquistare smartphone a contratto.
  • Promoqui. Consiste nel poter virtualmente sfogliare le pagine dei volantini di qualsiasi genere, utile per scoprire le offerte più importanti della vostra città.
Come risparmiare su AmazonAmazon offre già dei buoni prezzi ma se volessimo risparmiare ancora di più? Ecco alcuni consigli e strumenti per scovare offerte e risparmiare.

Siti per comprare smartphone dalla Cina

Passiamo ora ai migliori siti cinesi per l’acquisto online. Ne abbiamo già ampiamente parlato in passato ma per praticità vi elenchiamo di seguito solo la lista dei migliori. Se volete approfondire l’argomento, consultate il nostro approfondimento.

Conclusioni

Speriamo di avervi indirizzato al meglio su quelli che sono i migliori siti per comprare smartphone scontati: se avete qualche e-commerce da segnalarci, o volete raccontarci la vostra esperienza in merito, lasciate pure un commento.

L’articolo Siti per comprare smartphone scontati appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Siti e store cinesi sicuri e affidabili per acquisti online

By Gaetano Abatemarco

Se vogliamo acquistare dalla Cina con spedizione verso l’Italia in completa sicurezza allora dobbiamo affidarci solo ai migliori store cinesi: sono pochi in effetti quelli in grado di offrire un elevato livello di sicurezza nella compravendita, anche grazie ai numerosi feedback degli utenti italiani che già effettuano acquisti su tali siti. Molti siti operano direttamente sul territorio italiano con un loro magazzino, quindi in assoluta sicurezza riguardo le tasse e i tempi di spedizione.

La guida che vi proponiamo oggi vi offrirà una panoramica dei siti migliori siti cinesi sia operanti dal territorio cinese sia operanti in italia come aziende di import/export, con particolare riguardo verso quelli che offrono la spedizione rapida e quelli che supportano PayPal tra i loro sistemi di pagamento online.

NOTA BENE: molti store dispongono di ingrossi e magazzini in Europa o in Italia da dove far arrivare la merce, altri invece fanno arrivare i prodotti direttamente dalla Cina, con possibile addebito del dazio doganale e IVA. Il prezzo finale potrebbe lievitare sensibilmente rispetto al prezzo d’acquisto presso uno di questi siti. Informarsi in anticipo presso il venditore e il corriere sui possibili costi aggiuntivi.

SUGGERIMENTO: nella nostra sezione OFFERTE troverete vari sconti e promozioni dedicati anche ad alcuni di questi affidabili store Cinesi.

Smartphone cinesi: guida all’acquistoVoglia di uno smartphone di qualità ma che costi il giusto? Vediamo insieme i migliori smartphone cinesi in commercio.

Garanzia e assistenza store cinesi

Garanzia smartphone e tablet acquistati onlineVediamo insieme tutti i tipi di garanzia disponibili per i prodotti acquistati online e come fare per richiedere l’assistenza per il proprio smartphone o tablet.

I migliori store cinesi

GearBest

conv_GearBest

Se amate la tecnologia e l’hi-tech, GearBest è il sito che fa per voi! Il sito si è specializzato nella vendita di materiale elettronico (smartphone, tablet e dintorni), droni, camere sportive e relativi accessori. Ci sono anche altre categorie, ma se puntate su GearBest è per trovare l’occasione del secolo su smartphone et similia.

GearBest lancia il suo sito Italiano: ecco tutte le info!GearBest ha inaugurato il suo store italiano: scoprite con noi come ed in cosa è cambiato uno degli e-commerce cinesi più usati nel web!

Il sito supporta PayPal per il pagamento della merce; se siete interessati a scoprire i tempi di consegna e i corrieri supportati vi rimando alla pagina sulle informazioni di spedizione. Inoltre, è presente una live chat per aiuti in tempo reale.

LINK | GearBest

Quotidianamente aggiorniamo l’articolo seguente e vi proponiamo le migliori offerte provenienti da Gearbest, dunque tenetelo sempre sotto controllo:

Offerte Gearbest: iniziano i saldi estiviRaccogliamo per voi, ogni giorno, le migliori promozioni e offerte Gearbest. Il noto store Cinese propone sempre molti sconti: eccoli tutti.

Honorbuy

HonorBuy

Tra i siti più apprezzati per l’acquisto di smartphone di origine cinese (Xiaomi, OnePlus, Meizu, Huawei, Letv etc.), di gadget tecnologici (Mi-Band, accessori per Xiaomi) e di pezzi di ricambio. Garanzia d’affidabilità e sicurezza anche grazie all’impiego di PayPal come principale strumento di pagamento (disponibili anche altri metodi come bonifico bancario e carta di credito standard).

In particolare, noi di ChimeraRevo consigliamo l’acquisto presso il sito honorbuy.it: grazie al codice “CHIMERA”, infatti, potrete usufruire di uno sconto di 5€ a partire da 80€ di spesa! Inoltre, tale voucher può anche essere utilizzato in coppia con i loyalty points. Per quanto riguarda la garanzia, honorbuy.it ci fa sapere che, per avvicinarsi ancor di più agli utenti italiani, quest’ultima sarà estesa a 2 anni sui prodotti acquistati.

Qui di seguito alcune utili informazioni sul sito:

  • Pagamento: Il metodo di pagamento accettato è Paypal.
  • Spedizione: La spedizione verrà effettuata entro 48 ore dalla ricezione del pagamento. La spedizione partirà da magazzini ITALIANI, quindi non c’è dogana da pagare.
  • Garanzia: Ogni dispositivo è coperto da 2 anni di garanzia ITALIANA, che coprirà eventuali difetti e/o problemi non causati dall’utente.
  • Gadget Gratuiti: Con l’acquisto di alcuni prodotti di solito troverete in omaggio anche dei gadget come cover e altro.

LINK | Honorbuy.it

Codice sconto Honorbuy.it: dove trovarli e come usarliCon i codici sconto Honorbuy.it il risparmio è maggiore: ecco come utilizzarli e dove trovare la lista dei coupon sempre aggiornata.

BangGood

banggood

Altro buono store affidabile con prezzi convenienti e assistenza che parla in italiano (anche se spesso si vede che sono frasi tradotte sfruttando Google Translate) è sicuramente Banggood. C’è un’ottima varietà di prodotti (soprattutto per quanto riguarda la tecnologia) ed i prezzi sono accessibili rispetto alla concorrenza (soprattutto italiana).

I metodi di pagamento sono PayPal, Carta Prepagata oppure Bonifico bancario. Trovate maggiori info in questa pagina.

AliExpress

migliori store cinesi

Sicuramente uno dei siti più famosi in quest’ultimo periodo, la versione internazionale di AliBaba vanta un successo secondo solo a quello di Amazon. Catalogo praticamente infinito (si va dagli smartphone agli accessori, passando per l’abbigliamento e gli elettrodomestici) e prezzi molto bassi, in alcuni casi davvero eccezionali (si può risparmiare fino al 95% sullo stesso prodotto venduto in Italia).

Il sito funziona in maniera simile ad Amazon, con l’aggiunta di un “pizzico” di eBay: sul sito non troviamo solo catene, ingrossi e negozianti, ma anche tanti utenti cinesi interessati a vendere in proprio esattamente come sulla piattaforma di aste online (ma senza aste, solo vendita diretta). Sito completamente tradotto in italiano (anche se ogni tanto c’è qualche défaillance, ma nulla di grave).

AliExpress sicuro? Tutto ciò che dovete sapereVolete acquistare su AliExpress ma avete paura? Vi state chiedendo se AliExpress è sicuro? Ecco le risposte alle domande più frequenti!

Il sito purtroppo non supporta PayPal, ed è forse l’unico vero difetto; in ogni caso i sito offre una protezione acquirente del tutto simile a quella ottenibile su eBay, per un livello di tutela dalle truffe decisamente superiore alla media.

Il pacco AliExpress non arriva? Vediamo come intervenireIl nostro ordine dalla Cina è in ritardo, disperso o non è stato spedito? Ecco cosa fare e come capire cosa è successo.

Da aggiungere senza dubbio alla propria lista di siti preferiti per lo shopping cinese.

LINK | AliExpress

Geekbuying

Geekbuying

Si tratta di uno store Cinese molto valido e noto: supporta pagamenti anche tramite Paypal e offre una vasta gamma di dispositivi interessanti, tra cui i più famosi brand Cinesi come Xiaomi, OnePlus, Meizu e altri. Presente una live chat per eventuale supporto o domande prima di un acquisto. Sicuramente uno store consigliato.

Link | Geekbuying

CooliCool

CooliCool

Forse non è uno di quei siti noti ai più ma abbiamo acquistato da esso un paio di volte e tutto è andato a gonfie vele. E’ molto fornito soprattutto per quanto riguarda i top brand Cinesi nella categoria hitech, ma non mancano anche dispositivi clone. Nel sito troverete anche una live chat che vi permetterà di parlare in tempo reale con qualche operatore del sito: potete ricevere assistenza in ogni momento e chiedere qualsiasi tipo di informazione.

LINK | CooliCool

Grossoshop

Grossoshop

Grossoshop, numeri alla mano, è forse lo store leader in Italia nel settore della telefonia. I suoi punti di forza? Oltre ad essere Italiani che vivono in Cina, e che dunque possono aiutarvi in caso di problemi parlando la vostra stessa lingua, lo store di Grossoshop dispone di:

  • spedizioni dalla Cina senza dogana entro 24/48 ore dal pagamento a differenza di altri che mettono in stock prodotti che non hanno.
  • magazzino in Italia con ampia disponibilita con consegna in 24h con SDA
  • garanzia in Italia per 2 anni.
  • Prezzi concorrenziali con quelli cinesi e staff customer service e assistenza tecnica in lingua italiana.

L’azienda è composta da staff italiano che vive in Cina e staff cinese, con in Italia partner per la logistica e l’assistenza.

LINK | Grossoshop

iBuygou

iBuygou

Altro grande store cinese molto famoso se siete appassionati di smartphone provenienti dall’estremo oriente. Oltre agli smartphone troviamo anche altri utili gadget sempre a tema tecnologico. Da inserire assolutamente nei preferiti, i prezzi sono tra i più bassi del Web. Sito solamente in inglese ma accetta i pagamenti e i rimborsi di PayPal. Ottimo il servizio di spedizione (DHL o FedEx in base alla zona); su quasi tutta la merce c’è la consegna via corriere espresso in 3-5 giorni.

LINK | iBuygou

tinydeal

conv_tinydeal

Il concorrente diretto di AliExpress, con cui condivide un aspetto importantissimo: un catalogo di dimensioni galattiche! Si parla di oltre 1 milione di prodotti in vendita, dall’abbigliamento agli ultimi ritrovati tecnologici passando per giocattoli, prodotti per lo sport e componenti per PC. Se non si vende su tinydeal, probabilmente non è stato ancora inventato dall’uomo! Gli acquisti sono sicuri e garantiti anche grazie all’utilizzo di PayPal tra i metodi di pagamento accettati.

Ottimo il servizio di spedizione (DHL o EMS in base alla zona); su quasi tutta la merce c’è la consegna gratuita via espresso in 7-10 giorni. Sito tradotto in italiano.

LINK | tinydeal

dx.com

conv_DX.com

Altro sito famoso per l’acquisto di qualsiasi cosa ci venga in mente; il nome è l’acronimo di DealExtreme, quasi a voler rimarcare il risparmio e la grande varietà di materiale acquistabile direttamente dalla Cina.

Il sito supporta PayPal come servizio di pagamento e offre il corriere espresso gratuito su tutti i prodotti, con consegne in circa 7-10 giorni lavorativi (hanno numerosi magazzini in tutto il mondo).

Peccato per la mancanza della lingua italiana, supportata solo tramite barra di traduzione Google (integrata).

LINK | dx.com

TopResellerStore

topsellerstore

In ultima istanza vi presentiamo questo nuovo sito per la rivendita di prodotti cinesi, da smartphone (compresi Xiaomi, Meizu, Iocean, Jiayu, UMI e Huawei) a svariati gadget, tutti con interessanti offerte da tenere sicuramente d’occhio. Anche in questo caso i prodotti sono già in Italia, quindi nessun timore riguardo la dogana e l’IVA (già applicata su ogni prodotto).

Il sito supporta PayPal per il pagamento della merce e spediscono su tutto il territorio italiano (con l’aggiunta di 6€ sul prezzo finale) tramite corriere
Bartolini o GLS in circa 3-5 giorni lavorativi. Sito completamente in italiano.

LINK | TopResellerStore

Codici sconto Amazon: dove trovarli e come usarliCercate codici sconto Amazon e non sapete dove trovarli? Vi consigliamo di visitare la nostra sezione coupon: scopriamo insieme come!

L’articolo Siti e store cinesi sicuri e affidabili per acquisti online appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

App per fotomontaggi: le migliori

By Luisa De Santis

PhotoFunia

Se volete divertirvi un po’ creando dei fotomontaggi divertenti con il vostro Android o iPhone / iPad, come ad esempio mettendo il vostro volto sul corpo di un altro, o volete migliorare le vostre foto con vari filtri, allora siete nel posto giusto.

Non bisogna far altro che scaricare delle app per fotomontaggi gratis che consentono di effettuare questo tipo di modifiche: esse sono disponibili sia per Android che per iOS, alcune anche per Windows Phone. Quali sono le migliori? Andiamo a scoprirlo insieme.

Le migliori app per fotomontaggi

PhotoFunia

Come non iniziare con una delle migliori, PhotoFunia! L’aspetto più importante di questa applicazione, disponibile sia per Android che per iPhone e Windows Phone, è la sua capacità di creare fotomontaggi ma ottimi sono anche i filtri che rendono la vostra foto migliore e personalizzata.

Per utilizzarla andate su “Categories“, selezionate la categoria che preferite tra i vari effetti come quelli per le ricorrenze (Natale, San Valentino e così via), cornici e celebrità su cui volete creare fotomontaggi.

Una volta che avete deciso la vostra trama andate su “Scegli foto” e potrete sia scegliere una foto dalla vostra galleria oppure scattarla al momento. Spostate la vostra immagine finché non la ritenete perfetta e concludete il tutto cliccando sulla voce “ok“. Scegliere la risoluzione e il gioco è fatto.

PhotoLab

Un’altra applicazione molto buona sia per i fotomontaggi che per i suoi vari effetti è PhotoLab, ha davvero molteplici funzioni tra cui creare grandiosi fotomontaggi, utilizzare varie cornici, creare GIF animate, utilizzare vari effetti e così via. Insomma, è un’app molto fornita, disponibile sia per Android che per iOS.

PhotoLab

Prima di tutto per utilizzarla cliccate sul menù in alto, e potrete vedere che offre le tantissime funzioni che vi abbiamo elencato. Una volta deciso cosa fare, posizionate l’immagine nel migliore dei modi e salvate attraverso il simbolo in alto a destra, vi verrà mostrato il risultato finale.

Starà a voi decidere se personalizzarlo ancora o meno, pigiate sul pulsante in alto per continuare e salvare, cliccate su “Salva nel dispositivo” e concludete il tutto cliccando su “Scarica“.

SuperPhoto

Come non consigliarvi SuperPhoto? E’ un’applicazione ben fornita, disponibile sia per Android, che per iOS e Windows Phone, ottima per gli effetti artistici ma anche per i fotomontaggi divertenti. Ci sono anche molti scenari in cui potrete incollare le vostre foto per divertirvi e prendere un po’ in giro i vostri amici.

SuperPhoto

Aprite il menù in alto, come potrete vedere ci sono tantissimi strumenti di cui potrete usufruire, una volta selezionato quello che preferite sta a voi poi scegliere se scattare la foto al momento o prenderne una dalla galleria.

Infine, una volta perfezionata la vostra foto, continuate e attendete che venga caricata: non vi resta che salvarla cliccando sul pulsante in alto! Potete salvarla direttamente sul dispositivo grazie alla voce “Floppy disk” oppure potete direttamente condividerla sui vostri social preferiti, facile vero?

Picsart

Picsart è l’applicazione immancabile sui nostri smartphone e tablet perché offre tantissimi strumenti, effetti sia normali che artistici, adesivi per decorare le immagini. Disponibile sia per Android che per iOS e Windows Phone, è semplice da utilizzare.

Picsart

Premete il pulsante centrale, scegliere una foto che già avete a disposizione nella galleria e potrete cambiare effetto, utilizzare lo strumento “Estendi” per stringere o allargare il vostro punto vita, iniziare un fotomontaggio e tanto altro. Le funzioni sono molteplici e davvero interessanti, però principalmente si basa sulla modifica delle foto: infatti se cliccate sulla voce “Magia” potrete vedere i magici effetti che vi mette a disposizione.

Prisma

Se invece il vostro desiderio oltre a creare fotomontaggi è quello di rendere le vostre foto uniche, affascinanti, accattivanti o delle vere opere d’arte allora affidatevi a Prisma. Si tratta di un’applicazione disponibile sia per Android che per iOS, in grado di trasformare grazie ad alcuni effetti le vostre foto prendendo spunto da veri quadri famosissimi ma non solo, anche altri vari filtri che starà a voi scoprire.

Prisma

Prima di tutto decidete se scattare la foto al momento o sceglierne una che già avete, una volta fatto ciò scegliete il vostro effetto preferito e concludete il tutto premendo sul simbolo della condivisione. Sta a voi poi scegliere se condividere la foto sui vostri social preferiti oppure sul social Prisma o sul vostro cellulare.

Overlay

Overlay è un’applicazione disponibile per Android che offre tantissime funzioni tra cui le maschere, filtri, adesivi, controllo della luminosità, contrasto e molto altro.

overlay android

Conclusioni

Speriamo di aver soddisfatto i vostri dubbi e di avervi indicato le migliori app per fotomontaggi. Ora divertitevi e tra una foto e l’altra fateci sapere come vi siete trovati. Se avete altre app da segnalare non esitate a lasciare un commento!

L’articolo App per fotomontaggi: le migliori appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Passare a Linux!! Scegli la tua versione giusta

By Peppe Labor

Passare a Linux – Le migliori versioni Open Source

Siete stufi dei vari problemi riscontrati nelle varie versioni di Windows? Oppure siete curiosi di provare ad entrare nel Mondo Linux, e non sapete da dove iniziare, questo articolo vi darà la spinta decisiva.

Abbiamo preso la decisione definitiva e non sappiamo quale sia la versione adatta alle nostre esigenze ecco allora alcune informazioni giuste per togliere possibili dubbi.

Il Mondo del Pinguino è pieno di distribuzioni e ognuna di queste merita una certa attenzione. Ciò non toglie che c’è ne siano alcune preferite ad altre. Dietro ogni distro c’è sempre il lavoro di un team di appassionati che dedicano anima e corpo per realizzare qualcosa di importante che possa lasciare il segno.

Vi è però un aspetto da non sottovalutare: la differenza tra le varie distribuzioni generaliste e quelle specializzate. Le prime sono create per soddisfare le esigenze di molti, basandosi soprattutto sull’uso di un desktop specifico e un approccio quanto più diretto possibile, ad esempio, OpenSuse come diretta interpretazione del desktop KDE, oppure Fedora con desktop Gnome oppure Ubuntu.

Per quanto riguarda invece le distro specializzate, sono create per dare il meglio in un ambito particolare e mirato: La sicurezza.
Un altro elemento che distingue questi due macro-insiemi è la velocità con cui si evolvono.

Le piattaforme come Ubuntu che hanno alle spalle solide multinazionali e programmatori ben stipendiati possono contare su aggiornamenti sempre frequenti.
Altre distro, ad esempio Linux Mint, pur basandosi su una schiera di appassionati, riescono a tenere il passo delle controparti più fortunate dal punto di vista del sostegno economico.
Altre ancora, invece, devono fare i conti con la disponibilità del proprio team e quindi procedono più lentamente.
In ogni caso comunque il software Open Source viene sempre in aiuto, consentendo a ogni progetto di svilupparsi indipendentemente dalle proprie risorse.

Installazione e aggiornamento

Le basi per iniziare………

Nonostante alcuni produttori come DELL e Lenovo hanno aderito all’offerta di PC con Linux preinstallato, molti principianti devono ancora confrontarsi con l’installazione di una distro. Indipendentemente dal computer che si utilizza, l’uso di una distribuzione semplice da installare può fare la differenza rispetto ad altre soluzioni.
Fedora, ha revisionato l’installer Anaconda, infatti la versione attuale si avvale di una procedura abbastanza flessibile. Nonostante non si possa ancora definire il massimo in fatto di semplicità, ha raggiunto un buon livello di sviluppo che gli garantisce inoltre una perfetta stabilità.

Uno degli installer più semplici da gestire è quello di Ubuntu, preso in prestito anche dalle altre distro, tra cui Linux Mint. Infatti la versione Linux Ubuntu è talmente semplice ed intuitiva anche per i nuovi utenti. La versione originale dell’installer possiede poi una serie di opzioni utili ad aggiungere aggiornamenti e software di terze parti. Ma queste opzioni però non sono presenti nella release disponibile in Mint, che provvede all’installazione automatica di codec e plug-in senza nessun intervento da parte dell’utente.
OpenSUSE e Mageia possono contare invece su due installer tra i pù navigati. Entrambe le distro dispongono di DVD da 4 GB per l’installazione, al cui interno è presente una nutrita schiera di software. Le due distro hanno vari desktop, tra cui KDE, Gnome, Xfce e LXDE. Mageia in più aggiunge i desktop Cinnamon e Mate.
L’installer OpenSUSE consente il partizionamento LVM e la cifratura del disco e permette la creazione degli utenti già nella fase di installazione. Inoltre, è l’unica distro che consente di selezionare un sistema di autenticazione per la rete, come LDAP o NIS, nonché un protocollo di crittografia delle password.
La distro Mageia, è l’unica che permette di scegliere il bootloader, supportando Grub, Grub2 e Lilo.





LG V30

By Gaetano Abatemarco

LG V30, e la sua variante LG V30+, sono stati annunciati ad Agosto 2017 durante l’IFA di Berlino. Entrambi sono impermeabili grazie alla certificazione IP68: il display è da 6” OLED FulVision 18:9 (2.880 x 1.440 pixel), HDR10 e Gorilla Glass 5. A bordo troviamo un processore Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 Octa-core (4×2.45 GHz Kryo & 4×1.9 GHz Kryo) e 64 GB di memoria interna (LG V30) oppure 128 GB (LG V30+): entrambi hanno 4 GB di RAM e sono espandibili tramite microSD fino a 256 GB. La fotocamera frontale è da 5.0 MP (f/2.2) mentre la principale è doppia: 16.0 MP (f/1.6) + 13.0 MP (f/1.9) (con OIS e EIS). La batteria ha una capacità di 3300 mAh.

L’articolo LG V30 appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Stabilizzazione ottica e stabilizzazione sensore: differenze

By Nicola Alessi

La stragrande maggioranza di fotocamere (reflex e mirrorless) possono essere caratterizzate da due diversi tipi di stabilizzazione dell’immagine: la stabilizzazione dell’ottica e quella del sensore. La prima domanda da porsi però è la seguente: a cosa serve e come funziona la stabilizzazione?

Quando scattiamo una foto a mano libera il naturale movimento della mano, nei casi in cui i tempi di scatto non siano sufficientemente veloci, potrebbe causare un fastidioso effetto mosso. Ma questo non è l’unico fattore da tenere in considerazione. Anche la lunghezza focale incide in modo proporzionale sull’eventuale effetto mosso del nostro scatto.

Con lunghezze focali molto spinte (parliamo di teleobiettivi o super tele) le vibrazioni vengono amplificate in modo esponenziale e, se accoppiate a tempi di scatto piuttosto lenti, possono dar luogo a degli scatti letteralmente inguardabili. Ragion per cui, come potete immaginare, la stabilizzazione è l’unica che può porre rimedio a questo problema. Essa tenta di contrastare in modo meccanico (seppur comandato in modo elettronico) i movimenti della macchina.

Autofocus: cos’è e come usarlo al meglioScopriamo insieme cos’è l’autofocus e come utilizzarlo al meglio per i nostri scatti fotografici.

Differenze e analogie

La stabilizzazione ottica venne introdotta negli anni ’90 da Canon e da allora venne successivamente utilizzata da tutti i più grandi produttori in ambito fotografico. A livello di principio i due sistemi funzionano in modo piuttosto simile, entrambi presentano un sensore elettronico che raccoglie i movimenti del corpo macchina ed un sistema che tenta di bilanciare il tutto con degli spostamenti uguali o contrari.

Entrambi i sistemi, però, seppur simili presentano dei pro e dei contro, scopriamo insieme quali sono. Un sistema di stabilizzazione ottica in dettaglio presenta le seguenti caratteristiche:

  • Permette di vedere le immagini stabilizzate nel mirino ottico poiché le compensazioni avvengono direttamente all’interno dell’obiettivo e ciò rende più facile la cattura di immagini a fuoco.
  • Le informazioni catturate dall’autofocus e dal sensore di metering vengono corrette dallo stabilizzatore d’immagine sulla lente. Questa presenta una grande differenza rispetto alla stabilizzazione sul sensore e permette una messa a fuoco automatica più veloce con misurazione dell’esposizione un po’ più precisa.

Ovviamente bisogna tener conto del rovescio della medaglia. Una stabilizzazione sul sensore permette l’utilizzo di qualsiasi ottica, che siano esse vintage o moderne (di marchi non propriamente compatibili con il proprio corpo macchina) che rendono necessario l’utilizzo di un adattatore che fa perdere tutta l’elettronica e quindi rende impossibile la stabilizzazione dell’immagine.

Un altro fattore abbastanza importante da tenere in conto è quello relativo ai costi. Un obiettivo con motore di stabilizzazione ottico ha un costo sia in termini di peso che in termini di dispendio di denaro. Al contrario la stabilizzatore sul sensore è unico, viene acquistato una sola volta, si trova all’interno del corpo macchina ed il rischio di danneggiamento è nettamente inferiore rispetto ad un obiettivo dotato di stabilizzazione ottica.

Altra differenza sostanziale tra i due sistemi risiede nei tipi di movimento che la stabilizzazione riesce a contrastare. Le ottiche riescono a stabilizzare esclusivamente oscillazioni sugli assi verticale ed orizzontale. Solo la stabilizzazione sul sensore può arrivare a gestire movimenti su più assi inclusi i movimenti rotatori. L’unico movimento che non è possibile stabilizzare in entrambi i casi è quello dovuto alle oscillazioni avanti o indietro anche perché questo genere di movimento porterebbe ad una perdita di messa a fuoco o ad una variazione dell’angolo di campo.

Conclusioni

Una volta esaminate le differenze e le analogie fra i due sistemi è chiaro che non si possa dire quale sia meglio. Entrambi presentano dei punti di forza e dei difetti (come ad esempio la ridotta efficacia di stabilizzazione su focali lunghe da parte dello stabilizzatore sul sensore).

La soluzione migliore secondo noi sarebbe quella di combinare queste due tecnologie di stabilizzazione in modo da poter scegliere in base al tipo di fotografia che ci appropinquiamo ad effettuare ovviamente evitando sempre di utilizzarle in contemporanea. Ed infine, per quanto riguarda il mondo delle mirrorless, dove il mirino è elettronico troviamo in buona parte dei casi uno stabilizzatore sul sensore per questioni di praticità ma nonostante ciò alcune aziende hanno continuato a prevedere lo stabilizzatore ottico.

Aspect ratio in fotografia: facciamo chiarezzaImparariamo a conoscere i formati fotografici standard per poter ritagliare le nostre immagini in modo corretto

L’articolo Stabilizzazione ottica e stabilizzazione sensore: differenze appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Skype preview: la nuova versione di Skype arriva su Linux

By Matteo Gatti

skype preview

Microsoft ha annunciato l’arrivo di Skype preview su Linux.

Lo scorso mese di Giugno Microsoft ha rilasciato una nuova versione di Skype inizialmente solo per dispositivi mobile. La nota app di messaggistica è stata completamente riprogettata, e sono stati aggiunti tanti miglioramenti e funzioni inedite.

Lo scorso 17 Agosto la nuova versione di Skype è sbarcata anche su Pc Windows e Mac.

Questo redesign di Skype non coinvolgeva però Linux, almeno fino ad oggi. Va detto che questa nuova versione di Skype, ridefinita “the most expressive Skype ever” ha attirato molte critiche.

Skype preview: la nuova versione di Skype arriva su Linux

Come sottolineato da Microsoft, si tratta di una versione ancora non completa che necessita del feedback degli utenti per la risoluzione di bug e per l’apporto di miglioramenti.

Le chat di gruppo sono state rinnovate con nuove funzionalità, così come le chiamate di gruppo con la schermata in real time e la condivisione delle foto.

Di seguito riportiamo alcune delle novità presenti in questa versione “preview”:

  • @mentions, reazioni ai messaggi e nuovo pannello delle notifiche;
  • nuova galleria nelle chat per la ricerca di contenuti condivisi;
  • miglioramento delle chiamate di gruppo con funzionalità drag-and-drop e reazioni con emoji durante le chiamate;

Skype-for-desktop

Non sono ancora state introdotte le Skype stories, presenti invece nella versione mobile. La funzione screen sharing invece funziona molto bene (cosa che non avveniva con le versioni precedenti). Purtroppo questa funzione non è ancora supportata da Wayland, per usarla dovrete abilitare Xorg.

Come sapete la versione storica di Skype per Linux (Qt-based) ha smesso di funzionare a Luglio mentre Skype preview, come Skype for Linux, è una Electron-app. Potete scaricare il file .deb cliccando sul bottone qui sotto:

Download

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Skype preview: la nuova versione di Skype arriva su Linux sembra essere il primo su Lffl.org.