Uno sguardo al ServerOne, il Server NAS di nuova generazione

Logo ServerOne

Logo serie ServerOne

Dopo i 2 precedenti articoli sull’annuncio del ServerOne e la sua configurazione software:

Oggi voglio presentarvi alcune foto e descrivervi come è fatto nei dettagli.

Innanzi tutto l’aspetto esterno e come si presenta appoggiato sopra un tavolo:

ServerOne, il Server NAS di nuova generazione

ServerOne, il Server NAS di nuova generazione

Decisamente molto bello oltre ad essere un fantastico strumento di lavoro. Adesso diamo una occhiata al suo cassetto di alloggiamento dei dischi rigidi (Hard Disk o HD) estraibili a caldo o Hot Swap, ricordando che può ospitarne fino a 8 contemporaneamente, sia meccanici che SSD, utilizzati come archivio dati in configurazione RAID oltre al disco SSD di sistema collocato in maniera fissa al suo interno.

I cassetti Hot Swap del ServerOne

I cassetti Hot Swap del ServerOne

Adesso una visione dell’interno del ServerOne per rendersi conto di quanto sia compatto e curato nei suoi particolari, fotografato dal lato opposto all’alloggiamento della scheda madre. La piastra nera in alto è la predisposizione per il disco rigido (Hard Disk o HD) interno dove è installato il free e open source software (F.O.S.S. o software libero e a codice aperto) GNU/Linux Debian come sistema operativo e il software Open Media Vault o OMV per la gestione del Server NAS. Sempre sullo stesso piano vi è la predisposizione per il montaggio dell’alimentatore professionale che vedremo meglio nella fotografia successiva.

ServerOne, il Server NAS di nuova generazione, visione interna

ServerOne, visione interna

Infine un’immagine del retro del ServerOne dove si notano le 2 grandi ventole di raffreddamento estremamente silenziose che garantiscono un flusso d’aria costante per mantenere il sistema sempre alla sua temperatura ottimale anche con 8 dischi rigidi (Hard Disk o HD) installati. Sulla destra si vede dove viene montata la scheda madre (Main Board o MoBo) e in altro poste orizzontalmente 2 fessure. Quella più a sinistra è la predisposizione per l’alloggiamento dell’alimentatore professionale e quella sopra la ventola di destra è la predisposizione per il montaggio di una scheda di espansione della scheda madre che nella configurazione con più di 5 dischi rigidi (Hard Disk o HD) installati nei cassetti Hot Swap è obbligatoriamente utilizzata per installarci la scheda controller adattatore PCIe/SAS da 8 porte SATA. Se il disco rigido (Hard Disk o HD) interno SSD usato per il sistema operativo viene sostituito da una controparte SSD M.2 è possibile estendere il numero dei dischi Hot Swap a 6 senza necessità della scheda controller adattatore PCIe/SAS da 8 porte SATA.

ServerOne, il Server NAS di nuova generazione, il retro

SrevreOne, il retro

Questo è il ServerOne prima dell’assemblaggio nella sua forma ancora nuda e aperta, pronto ad essere equipaggiato e configurato per il cliente in base alle sue scelte proposte nel modulo ordine online. Con l’occasione ricordo che tutti i ServerOne vengono realizzati su misura cercando di soddisfare anche eventuali richieste specifiche del cliente, dove possibile, e testati uno ad uno prima della spedizione onde garantire un sistema perfettamente funzionante a destinazione. Questa attenzione origina dalla modalità artigianale e non industrializzata della produzione e vendita del ServerOne e comporta una costante vicinanza con le esigenze del cliente che si tradurranno in una assistenza post vendita accurata e sempre personalizzata ovvero su misura per ogni acquisto.

La durata della garanzia del ServerOne è secondo norme di legge ma l’assistenza post vendita via email, telefonica, Skype o altra videochat o semplice chat è a vita e gratuita.

Il prezzo del ServerOne Non Configurato ovvero senza dischi rigidi (Hard Disk Hot Swap) installati è di Euro 1100 + IVA mentre il ServerOne in Configurazione Massima con 8 dischi rigidi (Hard Disk Hot Swap) da 2 GB installati per una capacità di archiviazione veloce e sicura di 14 TB è di Euro 1790 + IVA, entrambi escluse le spese di spedizione. Per tutte le opzioni disponibili e ulteriori informazioni si faccia riferimento al sito web del ServerOne oppure in email a serverone@laseroffice.it

2 pensieri su “Uno sguardo al ServerOne, il Server NAS di nuova generazione

  1. Pingback: Cos’è un Server NAS come il ServerOne? | Aggregatore GNU/Linux e dintorni

  2. Pingback: ServerOne: l’hardware giusto per Open Media Vault | FreeNIX Security Labs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *