Proposta una spin in LXQt per Fedora 26: l’avranno presa bene?

By Salvo Cirmi (Tux1)

In questi giorni, qualche utente si è fatto coraggio e ha proposto una particolare novità che potrebbe (così come non) colpire il mondo di Linux Fedora, in edizione 26. La proposta, riassumendo, è la seguente:

Considererete la creazione di una nuova spin/flavor di Fedora 26 con Desktop Environment LXQt? Il DE è estremamente leggero e sarebbe carina la sua implementazione in una edizione non standard”.

LXQt?

Molti di voi forse non ricorderanno (dopo tutte le distro che ho raccolto, ancora nessuno ha imparato a memoria i DE? siete seri?) il DE LXQt, che fa della leggerezza il suo piatto forte. Il DE è nato dalla collaborazione dei progetti LXDE e Razor-qt, costruito grazie al tool-kit Qt5.

Come l’avranno presa gli sviluppatori principali?

Vi rispondo seguendo una mia personale linea di ragionamento. Francamente, esistono troppe, troppe varianti. Considerare un’ulteriore spin di Fedora sarebbe eccessivo, poco utile e confusionario. Sarebbe come creare, in un mondo in cui esistono 16 milioni di colori, dei colori aggiuntivi, che se anche messi insieme possono fornire una visione decisamente diversa, non hanno realmente motivo di essere considerati (forse la metafora non è la più appropriata. Ci proverò un’altra volta eh).

Pokémon GO 0.51.0 MOD APK (Unlimited Pokémon!!!) Download!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Nel corso del tempo vi ho presentato diverse edizione di Pokemon Go, ma sono ormai mesi che non vi posto più nulla. Ecco come pongo rimedio a questa carenza di post relativi a questo famoso gioco, che vi porto in MOD APK con trucchi inseriti, in questo caso con Pokémon illimitati. Eccovi quindi Pokemon Go APK con Pokemon illimitati e più facili da trovare!

Descrizione personale..

Se dovessi descrivere Pokemon Go, beh, potrei riassumere tutto con pochissime parole. La installate, la aprite, mettete sulla testa un berretto alla Ash Ketchum, comprate una bella protezione per il telefono e, col GPS acceso (preferibilmente in mezzo alla piazza del paese in un importante momento di punta) gridate a squarciagola “VAI SFERA POKE’!!”.

Fondamentalmente, dovrete andare in giro a cercare Pokemon. Tutto qui. Come dei pazzi. Siete da denunciare. Passiamo al Download.

Download!

Scaricate Pokémon GO 0.51.0 MOD APK (Unlimited Pokémon!!!) da qui!

Qualche settimana in Salento per fare formazione nella scuola pubblica

By Simone Aliprandi

Negli scorsi mesi ho provato a partecipare (come formatore) ad alcuni bandi legati a progetti di formazione nella scuola pubblica e rientranti nel più ampio “PON 2014-2020 Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento (FSE-FESR)” ( photo by Tango7174 – license: CC BY-SA – source: Wikimedia Commons

Ciò significa che sarò da quelle parti indicativamente per quasi 30 giorni distribuiti su tre o quattro tornate (una è ancora da confermare) tra la fine di gennaio e l’inizio di maggio.
Queste sono le date ad oggi concordate ma ancora passibili di lievi modifiche e aggiornamenti:

  • arrivo a Lecce la mattina di martedì 24 gennaio e riparto da Lecce la mattina di mercoledì 1 febbraio;
  • arrivo a Lecce la mattina di mercoledì 1 marzo e riparto da Lecce la mattina di mercoledì 8 marzo;
  • arrivo a Lecce la mattina di lunedì 3 aprile e riparto da Lecce la mattina di sabato 8 aprile.

Le lezioni si terranno nel pomeriggio, quindi tendenzialmente avrò alcune mattine e sere libere (oltre ovviamente al sabato e la domenica) per poter incontrare i vari amici, colleghi e “follower” pugliesi con cui da tempo si pensa di fare qualche progetto insieme, e magari – perché no?! – organizzare qualche iniziativa di divulgazione.
Orsù dunque, fatevi sentire!

Clash Royale 1.7.0 MOD APK (Monete Infinite!) Download!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Ancora Clash Royale, in un MOD APK con oro infinito pronto da scaricare e con risorse incredibili.

Non dimenticatevi anche del vecchio pacchetto con oro infinito a questo indirizzo!

Descrizione!

Entra nell’arena! I creatori di Clash of Clans presentano un gioco multigiocatore in tempo reale con i Royale, i personaggi più amati di Clash e molto altro ancora.

Colleziona e migliora decine di carte con le truppe, gli incantesimi e le difese che hai imparato ad amare in Clash of Clans, nonché con i Royale: principi, cavalieri, cuccioli di drago e altro. Butta giù dalle torri re e principesse nemici per sconfiggere gli avversari e vincere trofei, corone e gloria nell’arena. Crea un clan per condividere le carte e formare la tua personale community di combattenti.

Porta alla vittoria la famiglia di Clash Royale!

ATTENZIONE! Clash Royale è un gioco gratuito. Tuttavia, è anche possibile acquistare alcuni oggetti di gioco con denaro reale. Se non vuoi usare questa funzionalità, configura la password di protezione nelle impostazioni dell’app Google Play Store. Inoltre, in base ai nostri termini di servizio e all’informativa sulla privacy, è necessario avere almeno 13 anni per poter scaricare o giocare a Clash Royale.

È richiesta anche una connessione di rete.

CARATTERISTICHE
● Sfida giocatori di tutto il mondo a duelli in tempo reale e prendi i loro trofei
● Ottieni bauli per sbloccare ricompense, colleziona nuove e potenti carte, e migliora quelle che hai già
● Distruggi le torri degli avversari e vinci corone per ottenere epici bauli della corona
● Crea e migliora la tua collezione di carte con la famiglia di Clash Royale e decine di truppe, incantesimi e difese tra le più amate di Clash
● Realizza il mazzo da battaglia definitivo per sconfiggere gli avversari
● Procedi attraverso numerose arene fino a raggiungere la vetta della classifica
● Crea un clan per condividere le carte e formare la tua personale community di combattenti.
● Sfida amici e membri del clan a duelli privati
● Impara diverse tattiche di battaglia osservando i migliori duelli su TV Royale

Novità!

PIÙ EVENTI
● La sfida duello della corona inizia il 16 dicembre (e sarà disponibile nelle amichevoli già dal 15).
● L’evento Baule del clan inizia il 19 dicembre.
● La sfida stregone elettrico inizia il 23 dicembre.
PIÙ EPICITÀ
● Richiedi e dona carte epiche di domenica.
● Riduzione del prezzo delle carte epiche nel negozio.
● I bauli epici contengono più carte e migliorano in base all’arena.
NUOVA ARENA

Download!

Scaricate Clash Royale 1.7.0 MOD APK (Monete Infinite!) da qui!

P.S.: Se abitate in India, scaricate invece questa edizione.

Pianificare l’esecuzione di un programma su Windows

By Jessica Lambiase

Può capitare che, sul nostro PC, desidereremmo eseguire un programma (ad esempio una verifica, una scansione o un processo di compilazione, tanto per dirne qualcuna) in orari e giorni predefiniti, magari quando sappiamo per certo che il computer non è utilizzato oppure quando dobbiamo ricordare di fare qualcosa.

A tal proposito ci viene in aiuto l’Utilità di Pianificazione integrata nel sistema operativo che, di base, permette con pochi click di pianificare l’esecuzione di un programma su Windows – ovvero avviarlo ad una data ora, in un dato giorno, anche a cadenza regolare o dopo un determinato evento – senza molto sforzo e senza particolari competenze.

Non indugiamo oltre e vediamo insieme come procedere, tenendo ben presente che in questa guida sarà trattata esclusivamente la pianificazione di base.

Pianificare l’esecuzione di un programma su Windows

La prima cosa da fare è aprire l’utilità di pianificazione di Windows: ciò può essere fatto tramite il menu Start, inserendo nel campo di ricerca la stringa “Utilità di pianificazione” e selezionando l’unico risultato restituito, oppure tramite la finestra “Esegui di sistema”, battendo a tastiera la combinazione di tasti WIN+R e digitando al suo interno il comando

taskschd.msc

e digitando invio. Ci comparirà una finestra simile a questa:

pianif

Facciamo click su “Crea attività” nel pannello all’estrema destra:

pianificaz-0

Partirà così il tutorial di creazione guidata per una nuova operazione pianificata. A questo punto ci verrà chiesto di dare un nome all’operazione e di inserirne una breve descrizione.

pianificaz-1

Clicchiamo su Avanti una volta inserite le informazioni richieste. Il secondo ed il terzo pannello ci chiederanno ogni quanto pianificare l’operazione: potremo scegliere tra ogni giorno, ogni settimana, ogni mese, una sola volta, ad ogni avvio del computer, ad ogni accesso dell’utente (il medesimo che pianifica l’operazione) o all’accadere di un evento specifico.

pianificaz-2

In questo tutorial, ad esempio, abbiamo scelto di creare un’operazione pianificata che venga eseguita ogni settimana, di Mercoledì, alle ore 15, a partire dal 03 Marzo 2016.

pianificaz-3

La finestra successiva ci permette di scegliere quale operazione eseguire: scegliamo senza indugio “Avvio programma” e andiamo avanti.

pianificaz-4

A questo punto ci sarà chiesto il percorso del programma da avviare: basterà scegliere, premendo il tasto “Sfoglia”, il percorso del programma da avviare. Eventualmente potremo scegliere argomenti da passargli all’avvio inserendoli nella casella “Aggiungi argomenti”. Clicchiamo su Avanti.

pianificaz-5

Abbiamo praticamente terminato: ora il sistema operativo mostrerà la finestra riepilogativa relativa all’attività pianificata. Basterà cliccare su “Fine” per aggiungerla alle operazioni pianificate attive sul sistema.

pianificaz-7

L’attività così creata ora sarà inserita nella sezione “Libreria utilità di pianificazione” presente nella finestra principale dell’utility. Grazie al comodo riquadro in basso a destra, potrete anche avviarla o terminarla manualmente, disattivarla, eliminarla, esportarla o modificarla (ad esempio per impostare l’esecuzione con privilegi elevati, le operazioni da compiere in caso di mancata esecuzione e via discorrendo).

pianificaz-8

NOTA: vi consigliamo caldamente di non sovrapporre nello stesso range temporale un numero alto di operazioni pianificate, in quanto ciò potrebbe influire sulla stabilità e sulle prestazioni del sistema.

L’articolo Pianificare l’esecuzione di un programma su Windows appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

IPTV Extreme Pro 43.0 APK Completo Download!

By Salvo Cirmi (Tux1)

L’ultima edizione di IPTV Extreme Pro cracked APK, pronta al Download!

Descrizione Playstoriana!

*** ATTENZIONE! L’APPLICAZIONE NON CONTIENE NESSUNA PLAYLIST E NESSUN CANALE! ***
*** L’APPLICAZIONE PER FUNZIONARE RICHIEDE UNA PLAYLIST ***

Non contattatemi per le playlists! Non possiedo / Non condivido / Non vendo playlists!
Per le playlists potete cercare online qualche forum di IPTV

Se di solito usi VLC oppure Bouquet IPTV per il dreambox per guardare la TV, questa applicazione fa per te.

Dovrete usare le vostre Playlist per guardare canali Live

Vi consilgio di installre VLC for Android o, meglio, MX Player se il lettore video di default non è in grado di riprodurre i filmati in streaming

Video Funzioni di base : https://www.youtube.com/watch?v=xhMJmwMT4ao (Thanks to “Il CIELO SUL TUBO” user for the video)

Funzioni:
– Player Integrato (Advanced & Light)
– Supporto Chromecast
– Parental Control
– Supporto Telecomando
– Backup / Ripristino Impostazioni
– Supprto per playlists M3U
– Supporto Multi EPG (Guida TV)
– Aggiornamento automatico EPG
– Tutti i provider EPG sono già inclusi
– Gestione Alias per gli EPG
– Supporto per i Picons in diverse dimensioni
– Possibilità di scaricare i programmi On Demand
– Possibilità di registrare i programmi in diretta con limite di tempo
– Più di 10 Temi disponibili!
– Registrazioni Programmate
– Gestione Programmazioni
– Funzione Auto Start all’avvio
– Aggiungere promemoria eventi
– Ricerca di eventi simili nella Guida TV
– Slittamento EPG

Funzioni aggiuntive della versione PRO:
– NIENTE pubblicità (se correttamente acquistata)
– Un grosso grazie da parte mia
– Molte Altre funzioni sulle quali sto lavorando

Istruzioni:
* La prima cosa che dovete fare è aggiungere una Playlist inserendo il link alla stessa o selezionando un file precedentemente salvato.

Download!

Scaricate IPTV Extreme Pro 43.0 APK Completo da qui!

KingRoot 5.0.2 APK Download!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Diversi smartphone contenenti il sistema operativo Android si stanno aggiornando ad Android 6 e KingRoot si è dovuto, ancora una volta aggiornare, per far si che la compatibilità rimanesse invariata anche con i nuovi aggiornamenti.

Al solito, voglio ricordarvi ancora una volta che KingRoot scrive i permessi di ROOT nella memoria interna facendo credere al sistema di avere i permessi ROOT, permettendovi quindi di eseguire le app che volete.

Download!

Scaricate KingRoot 5.0.2 APK da qui!

*GUIDA*: Come avere il ROOT su Archos 50F Helium Lite!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Penso di dovervi presentare l’ultima guida dedicata al ROOT dei modelli di smartphone economici di casa Archos. Vi presento la guida per l’ottenimento dei permessi ROOT su Archos 50F Helium Lite.

NOTA: La garanzia non verrà modificata, dato che il programma che utilizzerete può rimuovere il ROOT se e quando preferite. Non vi allarmate (e non chiedete in continuazione se viene modificata).

NOTA 2: Non dimenticatevi di guardare la vecchia guida al ROOT del fratello maggiore non lite qui.

1: Root e dintorni, file e impostazioni necessari

Fortunatamente, sarà una guida molto semplice e rapida. Nessuna impostazione particolare, solo qualche accorgimento obbligatorio, come sempre.

  • Potete fare il Download di KingRoot APK da qui (vi consiglio l’APK per Android);
  • Batteria del telefono carica al 40%. Se inferiore non andate avanti. Vi ho avvisato.

2: Permessi ROOT su Archos 50F Helium Lite, in arrivo!

  • Eseguite, dopo averlo installato, l’APK di KingRoot sul telefono:
  • Root Authorization, premete, andate avanti e aspettate diversi minuti. Per finire, riavviate il telefono e aspettate che si avvii: avrete il root bello e pronto, senza il minimo problema. In caso contrario, scrivete.

Xiaomi Smart Home: kit per la sicurezza della casa

By Alfredo Milito

xiaomi smart security kit

La domotica è la branca dell’informatica che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare l’ambiente della casa ed è uno dei rami in cui le aziende stanno maggiormente investendo per il futuro. Anche Xiaomi come Google e Amazon sta facendo la sua parte. L’ultima chicca del produttore cinese è Xiaomi Mi Home, un kit per la sorveglianza della casa, dotato di un Gateway che comanda una serie di accessori tra cui: sensore di movimento, sensore per porte e finestre e un pulsante remoto.

Come vedremo in seguito, sarà possibile collegare al Gateway principale anche altri accessori della casa produttrice cinese.

Il centro di controllo della nostra suite di sorveglianza sarà il nostro smartphone, con il quale una volta installata l’app Mi Home saremo in grado di gestire tutti i dispositivi che troveremo all’interno della confezione. Andiamo a vedere nel dettaglio tutte le componenti di questo kit.

Gateway

Nucleo della suite, ci consentirà di interfacciarci con tutti gli altri componenti. Costruito interamente in plastica, design minimale tipico di Xiaomi, è dotato di un altoparlante una fascia led che può cambiare fino a 16000 colori e tramite il sensore di luce integrato varierà la colorazione a seconda dell’ora del giorno. Uno dei punti a sfavore è la spina cinese, il che ci porterà a dover acquistare un adattatore e a perderne in estetica, soprattutto nel caso dovessimo collegare l’apparecchio ad una presa a muro.

xiaomi smart security kit
Sensori di porte e finestre

Hanno la forma e la grandezza di due pillole, una poco più grande dell’altra, in realtà sono 2 sensori che potremo sbizzarrirci a piazzare dove vogliamo. Possiamo usare i sensori singolarmente o in contemporanea, piazzandoli vicino a finestre o porte, ogni qualvolta si apriranno il nostro gateway inizierà a suonare all’impazzata, inoltre riceveremo la notifica sul nostro smartphone.

xiaomi smart security kit
Sensore di movimento

Questo sensore riesce a percepire i movimenti circostanti, emettendo una luce blu una volta rilevata una presenza. Saremo in grado di tenere sott’occhio tutti gli spostamenti rilevati tramite il log dell’applicazione.

xiaomi smart security kit

Wireless switch

Questo dispositivo è un pulsante che una volta configurato tramite app ci permette di fare a meno dello smartphone e attuare un comando preimpostato tramite la semplice pressione dello stesso. Anche questo dispositivo come gli altri è soggetto ai comandi che gli assegniamo, noi ad esempio lo abbiamo impostato come campanello se viene premuto solamente una volta, se la pressione è prolungata viene attivato l’allarme.

xiaomi smart security kit

Smart Power Plug Zigbee

Questa presa intelligente usa la tecnologia ZigBee e tramite applicazione possiamo controllare il consumo di corrente giornaliero, quello mensile e la potenza attuale. Possiamo poi decidere sempre tramite app di spegnere/accendere o impostare un timer/count down.

xiaomi smart security kit

Andiamo a vedere ora come configurare l’app Mi Home per gestire la Home suite.

Recatevi sul Play Store o sull’App Store e scaricate l’app gratuita Mi Home. Una volta scaricata, selezionate China come Paese di appartenenza (altrimenti non avrete tutte le funzionalità) ed effettuate il login col il vostro Mi account (se non ne avete uno potete crearlo).

L’app è in lingua Inglese con alcune parti ancora non tradotte dal Cinese.

Fatto ciò collegate l’hub principale alla corrente e connettiamolo alla rete Wi-Fi. Come detto precedentemente quest’app ci servirà a collegare non solo il kit di sicurezza ma anche gli altri prodotti Mi, tra cui il purificatore d’aria, il condizionatore, la Yi camera o la Yeelight.

Ecco la schermata che vi apparirà una volta configurati i dispositivi:

xiaomi smart security kit

My devices vi elencherà tutti i dispositivi connessi. Con un tap su Gateway ecco cosa ci apparirà:

xiaomi smart security kit

La home ci consente di controllare la luce del gateway (accensione/spegnimento, controllo, regolazione luminosità e colore), impostare l’allarme per i sensori di porte e finestre, ascoltare la radio (purtroppo sono disponibili solo stazioni radio cinesi).

Nella sezione Status vi appariranno le informazioni raccolte dai vostri dispositivi, ovvero gli orari degli ultimi movimenti rilevati.

La schermata Scene, letteralmente “Scenario”, è quella in cui darete istruzioni alle nostro “macchine”; ad esempio possiamo far squillare l’altoparlante alla pressione di un tasto, accendere la luce in condizioni di buio o impostare l’allarme una volta abbandonata l’abitazione.

xiaomi smart security kit

L’ultima schermata invece è quella che ci farà accedere alle impostazioni di ogni device della suite, con la possibilità di aggiungere subdevice.

xiaomi smart security kit

Conclusioni e prezzo

Come fatto già con altri prodotti, Xiaomi ha offerto una valida alternativa lowcost ai più blasonati e costosi kit di sicurezza casalinghi. Lo Smart Home Security Suite ci offre tutte le componenti necessarie alla sicurezza domestica con la possibilità di aggiungere altri prodotti da integrare al nostra stazione di controllo casalinga (tutto acquistabile su Gearbest).

Abbiamo testato questo kit per alcuni giorni, quello che ci ha stupito di più è l’affidabilità di tutte le componenti e la possibilità di dare al sistema una miriade di comandi, potendoli personalizzare a nostro piacimento, per ottenere una sorveglianza quanto più vicina alle nostre aspettative di sicurezza.

Ci è piaciuto di meno il software; l’app va sicuramente migliorata in alcune sezioni e tradotta per intero (ci sono alcune sezioni interamente in cinese), e per finire l’attacco per collegare il Gateway alla corrente. Bisogna tener conto che dobbiamo usare un adattatore e se volessimo collegare il Gateway allo Smart Plug otterremo un cumulo di aggeggi che sarà impossibile da collegare ad una presa a muro ( non si reggerebbe orizzontalmente).

Se vi è venuta voglia di mettere su il vostro kit di sicurezza casalingo ecco dove potete trovarlo:

L’articolo Xiaomi Smart Home: kit per la sicurezza della casa appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

MusicALL: ascoltare musica gratis su Android

By Jessica Lambiase

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato di CLiGGo, un’alternativa a Spotify che cerca di riprenderne in parte l’interfaccia prelevando invece i brani musicali da YouTube.

Qualche giorno fa, invece, abbiamo scandagliato ben benino lo sconfinato universo di app mobile per trovare qualcosa che potesse soddisfarci e permettere di ascoltare musica gratis su Android, senza però dover subire molte limitazioni e soprattutto senza annunci fastidiosi.

Tra i tanti servizi che abbiamo avuto modo di provare ci è saltato all’occhio MusicALL, un servizio spagnolo – con relativa app – che usa lo stesso criterio di CLiGGo: prelevare i brani da YouTube per “chiuderli” in un’interfaccia semplice e simil-spotify. Il tutto anche senza registrazione!

Ascoltare musica gratis su Android: MusicALL

MusicALL si presenta come un lettore musicale in piena regola, con interfaccia che ricorda in qualche modo quella di Spotify Mobile. Possiamo scaricare l’app soltanto dal suo sito ufficiale, poiché questa è assente dal Google Play Store.

DOWNLOAD | MusicALL

Una volta scaricata ed installata l’app ci chiederà di iscriverci per personalizzare le nostre playlist; la buona notizia a questo punto è che se non siamo interessati a salvare playlist personalizzate possiamo tranquillamente usare l’app senza nessun tipo di iscrizione (potremo tranquillamente farlo in seguito).


L’interfaccia di MusicALL è in lingua inglese (con qualche parte in spagnolo) e la schermata principale presenta una selezione di brani da ascoltare subito, raccolti secondo precise categorie. Possiamo comunque, ed in qualsiasi momento, cercare brani o autori e riprodurli in libertà.

Per ogni brano l’app (almeno nella maggior parte delle sue sezioni) mostra la durata, l’album e l’artista; inoltre il pratico menu contestuale, accessibile tappando i tre pallini verticali di fianco a ciascun brano, ci permette di visualizzare informazioni sull’artista, sull’album, di aggiungere i brani ai preferiti, ad una playlist o alla coda di riproduzione, di condividere il brano, di acquistarlo su iTunes o di sincronizzare la playlist con il nostro account (se presente).




Il player è dotato di un’interfaccia di riproduzione molto simile a quella di Spotify; oltretutto è possibile controllarlo direttamente dall’area di notifica.


L’app presenta comunque alcune imperfezioni: ad esempio in alcune parti manca la traduzione e le voci sono specificate in spagnolo, non è possibile definire la qualità dei brani (che non è altissima ma assolutamente sufficiente per un ascolto senza molte pretese) e non è possibile monitorare la quantità di dati scaricati.

All’interno dell’app sono presenti alcuni banner, fortunatamente per nulla invasivi. Relativamente piccolo, inoltre, l’impatto sulla batteria dello smartphone.

musica gratis su Android

In definitiva MusicALL è una soluzione niente male per ascoltare musica gratis su Android, vista l’enorme quantità di brani musicali presenti su YouTube e alla sua semplicità d’uso.

L’articolo MusicALL: ascoltare musica gratis su Android appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.