Marco’s Box I/O 3×34-37

By Stefano s

I pinguini sono aggressivi [Deadspin]

  • Un esperimento su scimmie ha fatto loro riacquistare la mobilità di un arto paralizzato a causa di una lesione al midollo spinale grazie ad una interfaccia fra cervello e midollo che bypassa la zona lesionata [Gizmodo]
  • Microsoft ha rilasciato la versione 1.1 di .NET Core che, tra le altre cose, estende il supporto a più distribuzioni Linux [Microsoft]
  • In Cina viene usata per la prima volta la tecnica di modifica del DNA CRISPR per intervenire nella cura di un cancro [Gizmodo]
  • PoisonTap è uno strumento basato su RaspberryPi Zero che se inserito in un computer permette, emulando vari dispositivi di rete, di ricavare più informazioni possibile anche dai computer bloccati. [Motherboard]
  • Geohot ha rilasciato il codice sorgente del suo progetto di auto a guida autonoma CommaAI [TheVerge]
  • E’ stata scoperta (accidentalmente) una nuova reazione chimica che trasforma CO2 (anidride carbonica) in etanolo, utilizzabile come combustibile, a temperatura ambiente [PopularMechanics]
  • Mentre al Caltech sono riusciti a creare batteri che possono facilmente produrre molecole con legami silicio-carbonio [TheVerge]
  • Facebook ha ricevuto dalla Banca Centrale Irlandese una licenza per operare come fornitore di servizi finanziari [StartupItalia]
  • Amazon ha inserito nella sua offerta cloud la possibilità di trasferire i propri dati tramite un container da 45 piedi dalla capacità di 100 petabytes [TheVerge]
  • Lo IUPAC ha nominato ufficialmente i quattro elementi della tavola periodica [Gizmodo]

Ubuntu/Mint: Installare i fonts Microsoft in caso di problemi con l’installer

By Marco Giannini

In questi giorni ho notato alcuni problemi nell’installare i Fonts Microsoft su Ubuntu 16.04, Mint 18 e derivate varie tramite il meta pacchetto ttf-mscorefonts-installer presente nei repository di Ubuntu.
In pratica il meta pacchetto tenta di scaricare e installare i fonts ma non ci riesce.
Questo perché l’installer presente nei repository di Ubuntu tenta di scaricare i pacchetti dall’indirizzo http://downloads.sourceforge.net/corefonts/ anziché dall’indirizzo completo che è http://downloads.sourceforge.net/project/corefonts/the%20fonts/final/
Ci sono diversi modi per poter risolvere il problema, ma il più semplice è quello di utilizzare un pacchetto DEB più recente prelevato dai repository di Debian che punta al percorso giusto.
Per farlo diamo da terminale:
wget http://ftp.de.debian.org/debian/pool/contrib/m/msttcorefonts/ttf-mscorefonts-installer_3.6_all.deb
e successivamente installiamo il tutto dando
sudo dpkg -i ttf-mscorefonts-installer_3.6_all.deb
Semplice ed immediato.

Disponibile l’alpha di Trisquel 8

By Matteo Gatti

trisquel 8 alpha

L’alpha di Trisquel 8.0, distro GNU/Linux, è disponibile per download e testing.

Trisquel 8 è un sistema operativo completamente libero pensato per gli utenti domestici, le piccole imprese e i centri educativi. Si basa su Ubuntu 16.04 ma non offre tutti i firmware non-free presenti sul sistema di Canonical, questa è una grossa limitazione ma anche un punto di forza per la crescita dell’open-source. Scelta coraggiosa.

Trisquel 8.0 – alpha

Trisquel 7.0

Rispetto a Trisquel 7.0 a bordo troviamo il kernel 4.4, e il desktop environment MATE 1.12.1 (peccato non sia presente MATE 1.16.x, l’ultimo della serie).Il motivo del cambio del desktop environment (prima Trisquel si basava su GNOME Flashback) è dovuto al fatto che gli sviluppatori ritengono MATE migliore.

Se volete provare quest’alpha potete farlo al seguente indirizzo: Download Trisquel 8.0 Alpha.

In quanto alpha non dovete assolutamente aspettarvi un prodotto completo e funzionante, pertanto vi consiglio di provarla solo su partizioni secondarie. Qui trovate una serie di problematiche già note. Il rilascio della versione definitiva è previsto per il 2017.

sharing-caring-1-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Disponibile l’alpha di Trisquel 8 sembra essere il primo su Lffl.org.

Vincoli e artifici per allontanare il “pericolo” del pubblico dominio

By Simone Aliprandi

Condivido qui le slides utilizzate per il dibattito “UNTIL NOW: uso e riuso del passato da Mascagni a Happy Birthday. Le regole del pubblico dominio applicate alla produzione musicale“, tenutosi questo pomeriggio presso la Biblioteca Centrale del Politecnico di Torino. L’incontro fa parte del “Pubblico Dominio #OpenFestival 2016”, interessantissimo evento organizzato per la prima volta nel capoluogo piemontese (vedi maggiori dettagli).
Il mio intervento si è soffermato sui vari vincoli e artifici utilizzati dai titolari dei diritti per allontanare il “pericolo” della caduta delle opere nel pubblico dominio.

Rilasciato il kernel 4.8.12

By Matteo Gatti

linux kernel 4.8.12

Greg Kroah-Hartman ha annunciato la disponibilità del kernel 4.8.12.

Il kernel Linux 4.8.x sta riscuotendo un buon successo e diverse distro stanno iniziando ad implementarlo, tra le ultime Fedora 25 e OpenSUSE Leap 42.2.

La dodicesima release del kernel 4.8 è gia sulla piazza, solo 5 giorni dopo il rilascio della versione 4.8.11. Questa è una piccola release di manutenzione, sono stati modificati solo 52 file (per la precisione 390 “insertions” e 204 “deletions”).

Analizzando il changelog, che trovate qui, emerge che le modifiche sono incentrate sull’update di networking stuff e driver ma troviamo anche migliorie per PA-RISC, PowerPC (PPC), Tile e x86.

DAX, IOMMU, MMC, SCSI, Intel PowerClamp Thermal e USB sono i driver aggiornati in questa versione insieme al networking stack (che contiene una serie di migliorie per il wireless). Da segnalare anche alcune modifiche alla KVM (Kernel-based Virtual Machine).

L’aggiornamento alla versione 4.8.12, come affermato da Hartman, è altamente consigliato. Qui trovate l’annuncio ufficiale, mentre potete collegarvi su kernel.org per il download dei file.

sharing-caring-1-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Rilasciato il kernel 4.8.12 sembra essere il primo su Lffl.org.

XPOSED IMEI Changer 1.6 APK Download!

By Salvo Cirmi (Tux1)

cambiare-imei

Quante volte mi avete chiesto la stessa domanda? Quante volte dovrò ancora sentire “come si fa a cambiare IMEI?“. Beh, alla fine vi ho trovate una soluzione che richiede i permessi ROOT, ma che svolge in maniera corretta e completa il suo lavoro: XPOSED IMEI Changer permette di cambiare IMEI su Android, inserendo quello che preferite.

Descrizione mal tradotta dal Play Store!

OOT RICHIESTO
Xposed QUADRO RICHIESTO

Se non sai cosa è Xposed quadro allora non provare questa applicazione (non funzionerà)

Ciao Ragazzi,

Ho letto sul framework Xposed in xda e altri siti websites.some avere veramente buoni tutorial su it.So quello che ho capito è che possiamo modificare una funzione e dei suoi valori di ritorno con il quadro Xposed.

Ho creato e Xposed modulo per cambiare (MASCHERA) l’IMEI Numero di telefono
Cambiare significa Come altra applicazione ottiene l’IMEI No del dispositivo utilizzando il codice qui sotto

Come tutti sapete, il valore non è permanente in quanto è un modulo Xposed

Download

Fate il Download di XPOSED IMEI Changer 1.6 APK da qui!

Imposion – Never Lose Hope 1.2.9 APK+DATA Download!

By Salvo Cirmi (Tux1)

implosion-never-lose-hope-apk

Vi presento un capolavoro, e sottolineo, CAPOLAVORO video-ludico creato da quei pazzi di Rayark International Limited. Hanno svolto veramente un lavoro eccellente, probabilmente utilizzando l’ultima edizione di Unity e creando dei video al limite della perfezione, almeno per dei dispositivi mobili.

Qualche giorno fa ero alla ricerca, sul Play Store, di un titolo (o più) che avesse un qualcosa di diverso, un gioco che contenesse elementi di qualità e di diversità rispetto al monotono ecosistema del Play Store. Beh, Imposion – Never Lose Hope li contiene e ve lo propongo immediatamente.

Descrizione dal Play Store! (aggiornate questo orrendo traduttore)

Portare AAA esperienza console di gioco per i dispositivi mobili.

Venti anni dopo la caduta della Terra, i resti della razza umana sono ancora una volta di fronte a estinzione. È giunto il momento per giustificare la nostra esistenza. Una forma di vita misteriosa conosciuta come i quadrati XADA off contro l’ultima arma di umanità – la serie III tuta battaglia Guerra-Mech.

Caratteristiche: grafica mozzafiato console di qualità, di prima classe di recitazione vocale e produzione audio Hollywood-grade. partiture orchestrali magistralmente mescolati dal vincitore del Grammy Award e “Il Signore degli Anelli” trilogia ingegnere, John Kurlander.

L’utente-interfaccia touch più intuitiva visto sulla piattaforma.

Un vasto arsenale di armi super-tech a vostra disposizione, aggiornabile tramite il sistema di aerodinamica ARK Kernel. Diventa la fusione finale di uomo e la macchina. Garantire la sopravvivenza della specie.

Intravedo un pollo alla brace.

Download!

Scaricate Imposion – Never Lose Hope 1.2.9 APK da qui!

Scaricate Imposion – Never Lose Hope 1.2.9 DATA da qui!

Migliori mouse da gioco: guida all’acquisto

By Giuseppe F. Testa

Un buon appassionato di videogiochi non può accontentarsi di un semplice mouse per PC o peggio ancora utilizzare mouse senza fili. Video-giocare richiede, specie nei giochi spara-tutto, una buonissima precisione, per poter prendere la mira meglio degli avversari. Sono tantissimi i giochi dove sentirete la differenza tra l’utilizzare un mouse semplice e utilizzare un mouse da gioco. In questa guida vi mostreremo come scegliere tra i migliori mouse da gioco in base ai parametri presi in considerazione dai professionisti del settore, con infine una guida all’acquisto dei migliori modelli acquistabili online.

Per comodità possiamo utilizzare il seguente indice:

Migliori mouse da gioco

Scegliere un buon mouse da gaming

Come scegliere un buon mouse da gaming? I parametri da prendere in esame sono i seguenti:

  • Tecnologia: possiamo trovare due tipi di tecnologia per il sistema di puntamento: LED o Laser. per il gioco scegliamo se possibile la tecnologia laser (più precisi).
  • Connessione: possiamo trovare mouse con filo o mouse da gaming senza fili. Nel dubbio consigliamo di scegliere mouse con filo (niente seccature con interferenze o batterie).
  • DPI: uno dei parametri più semplici da controllare. Con DPI viene indicata la sensibilità del mouse; più il valore DPI è alto, più preciso sarà il mouse. Sui mouse da gioco sono disponibili più valori DPI selezioniabili con un tasto.
  • Tasti programmabili: Un mouse da gaming si riconosce anche per il numero di tasti aggiuntivi ai classici tasto sinistro, destro e rotellina. Con questi tasti aggiuntivi sarà una passeggiata impostare scorciatoie o tasti da richiamare al volo durante il gioco!
  • Input lag: anche il mouse può soffrire di ritardi tra la pressione del tasto e l’effettiva azione su schermo. Scegliamo se possibile mouse con i valori più bassi.
  • Software: tutti i mouse da gioco dispongono di software utili per programmare i tasti e gli switch.

Guida all’acquisto

Dopo aver visto alcune caratteristiche da considerare durante l’acquisto di un mouse da gioco, guardiamo insieme alcuni modelli di mouse da gaming disponibili su Amazon.it.

ZELOTES Gaming Mouse

2016-12-02-16_57_20-versione-nuova-zelotes-gaming-mouse-usb-5500-dpi-mouse-da-gioco-con-7-tasti

  • DPI: 5500
  • Tecnologia: Ottico
  • Tasti programmabili: 7 tasti
  • Dimensioni: 127 x85 x37 mm
  • Peso: 155 g

LINK ACQUISTO | Amazon.it

KLIM Skill Mouse

2016-12-02-16_59_50-klim-skill-mouse-da-gioco-ad-alta-precisione-usb-nuovo_-amazon-it_-elettronica

  • DPI: 4000
  • Tecnologia: Ottico
  • Tempo di Risposta : 2 ms
  • Tasti programmabili: 7 tasti
  • Dimensioni: 13.2 x 7.4 x 4.8 cm
  • Peso: 152 g

LINK ACQUISTO | Amazon.it

Titanwolf

2016-12-02-17_02_06-16400-dpi-usb-gaming-laser-mouse-_-frequenza-di-campionamento-16400-dpi-_-18-tas

  • DPI: 16400
  • Tecnologia: Laser
  • Tempo di Risposta : 1 ms
  • Tasti programmabili: 18 tasti
  • Dimensioni: 43 x 81 x 122 mm
  • Peso: 152 g

LINK ACQUISTO | Amazon.it

Redragon Gaming Mouse M802

2016-12-02-17_04_16-avanzata-dpi-24000-redragon-gaming-mouse-m802-10-tasti-programmabili-reale-mou

  • DPI: 24000
  • Tecnologia: Laser
  • Tempo di Risposta : 1 ms
  • Tasti programmabili: 10 tasti
  • Dimensioni: 126 x 79 x 37 mm
  • Peso: 180 g

LINK ACQUISTO | Amazon.it

Logitech G502 Proteus

2016-12-02-17_06_31-logitech-g502-proteus-spectrum-mouse-da-gioco-con-regolazione-rgb-e-11-pulsanti

  • DPI: 12000
  • Tecnologia: Laser
  • Tempo di Risposta : 1 ms
  • Tasti programmabili: 11 tasti
  • Dimensioni: 7,5 x 4 x 13,2 cm
  • Peso: 168 g

LINK ACQUISTO | Amazon.it

Zalman ZM-GM4

2016-12-02-17_09_30-zalman-zm-gm4-mouse-da-gioco-con-laser-10-tasti-connettore-usb-nero_-amazon-i

  • DPI: 8200
  • Tecnologia: Laser
  • Tempo di Risposta : 1 ms
  • Tasti programmabili: 1o tasti
  • Dimensioni: 17 x 6 x 23 cm
  • Peso: 172 g

LINK ACQUISTO | Amazon.it

Guide per PC da gaming

Dove possiamo sfruttare questi mouse da gaming? Ovviamente con dei PC adeguati. Di seguito possiamo trovare tutti i nostri articoli per realizzare configurazioni da gaming.

L’articolo Migliori mouse da gioco: guida all’acquisto appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

*GUIDA*: Permessi ROOT su Bluboo Edge!

By Salvo Cirmi (Tux1)

bluboo-picasso-recovery

Credo sia ora di continuare la serie al ROOT degli smartphone Bluboo dato l’interesse e credo anche che il modello Edge abbia delle linee interessanti (sperando che anche la costruzione sia stata effettuata di qualità). Eccovi il ROOT per Bluboo Edge, uno smartphone molto sottile che riprende i lineamenti di alcuni top di gamma Samsung.

Per cominciare dovete scaricare un file principale e sistemare alcune opzioni, dopodiché faremo il ROOT in men che non si dica!

  • Scaricate il file ROOT questo link (update-ROOT-UNIVERSAL.zip);
  • Caricate la batteria almeno al 40%. Se vi dimenticate di questo punto, il telefono potrebbe spegnersi sul più bello.
  • Pregate.
  • E’ il momento di fare il ROOT su Bluboo Edge. Copiate il file ROOT nella memoria del telefonino;
  • Andate su Impostazioni–>Info Telefono–>Aggiornamenti, selezionate i puntini in alto a destra (se non ci sono, premete il tasto opzioni, è lo stesso) e scegliete la seconda opzione;
  • si aprirà un gestore file. Scegliete il file root copiato precedentemente nel telefono e date Ok.
  • Per finire, aspettate che il file venga inserito e riavviate il telefono alla fine di tutto.
  • Ora avete il ROOT su Bluboo Edge!

Steam su Linux: a Novembre, l’utenza è diminuita dello 0,01%

By Salvo Cirmi (Tux1)

Steam e Linux nell’ultimo anno sembravano andare davvero d’amore e d’accordo, anche se si trattava di un piccolo (ma grande <3) 1%. Poi, l'utenza è diminuita allo 0.95% e adesso, nel mese di Novembre, abbiamo raggiunto un’altra piccola diminuzione, che porta l’utenza totale Steam su Linux allo 0.88%.

Nel frattempo, il 95.4% degli utenti usano Windows ed il 3.59% Mac OS. Volendo analizzare ulteriormente questi dati, le specifiche su Linux mostrano che la risoluzione Full-HD è la più popolare. Le GPU più utilizzate sono le Intel HD Graphics, poi Nvidia GTX 970 e la serie AMD R9 200 per la controparte rossa. L’82.7% dell’utenza Linux usa CPU Intel, il resto (17%) AMD. Trovate i sondaggi qui.

Vi invito comunque a guardare con positività questi dati: i titoli per il pinguino continuano ad aumentare e sono sicuro che si tratta solo di un piccolo momentaneo calo.