Pokémon Go: guida ai primi passi

By Giuseppe Monaco

Accolto dalla gioia degli utenti, nella giornata di ieri Pokémon Go ha visto finalmente la luce. Nonostante in italia non sia ancora disponibile sul Play Store, scaricando e installando un semplice apk è comunque possibile giocare al nuovo titolo realizzato da Niantic.

Visto come numerosi utenti sono nuovi alla meccanica di gioco presentata, molto simile a quella già vista in Ingress, abbiamo deciso di realizzare più di una guida per permettere a tutti voi di orientarvi al meglio in questa nuova e divertente avventura.

cat-logocat-logo

Nel video in questione, ho voluto introdurre alcune principali caratteristiche del gioco presentandone gli aspetti iniziali. Cosa ne pensate? Siete già diventati dipendenti dal nuovo titolo Pokémon?

L’articolo Pokémon Go: guida ai primi passi appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

NVIDIA GTX 1060: VR per tutti a meno di 300 €

By Giuseppe F. Testa

NVIDIA GTX 1060

NVIDIA ha deciso di fare sul serio! Dopo la sorprendente RX 480 di AMD, la casa di Santa Clara rilancia con la nuova NVIDIA GTX 1060.

La nuova scheda video è pensata per il pubblico mainstream nella fascia di prezzo più gettonata ed è pensata per poter giocare in FullHD senza pensieri e ad alcuni giochi in realtà virtuale.

Presentazione

La GTX 1060 vanterà una potenza vicina alla NVIDIA GTX 980 e sarà affiancata da ben 6 GB di VRAM GDDR5, oltre al supporto per la già accennata realtà virtuale.

Le reference saranno disponibili a partire da 299 dollari.

Il un prezzo è in linea con l’andamento del mercato (la RX 480 si trova a prezzi leggermente più bassi).

Specifiche tecniche

Di seguito un’immagine con tutte le caratteristiche tecniche della GTX 1060.

GTX 1060 specs

Troviamo un consumo TDP di soli 120W, velocità delle memorie a 8GBPS, 3 porte DisplayPort, un HDMI 2.0B e una porta DL-DVI. Nel cuore del sistema troviamo ben 1280 CUDA Core e una frequenza di clock in modalità Boost fino a 1.7 GHz. Come memorie video troviamo ancora i moduli GDDR5 in configurazione 2x2x2, per un totale di 6 GB di VRAM sfruttabile per i giochi.

NVIDIA GTX 1060: data d’uscita

La nuova NVIDIA GTX 1060 sarà disponibile sul mercato a partire dal 16 luglio.

L’articolo NVIDIA GTX 1060: VR per tutti a meno di 300 € appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Offerte eBay: TV, smartphone e PS4

By Giuseppe F. Testa

Pensate che le offerte si trovino solo su Amazon? Non avete ancora visto le offerte eBay dedicate agli amanti della tecnologia e dell’informatica. Tanti prodotti, venduti da TopSeller eBay di comprovata affidabilità, con prezzi super-scontati. Con eBay abbiamo la protezione offerta da PayPal, che permette di pagare gli oggetti e di ottenere l’avanzata Protezione Acquirenti. Il prodotto arriva danneggiato o non arriva affatto? Non è conforme alla descrizione? Possiamo utilizzare PayPal per risolvere la disputa e riavere i soldi indietro, anche di eventuali spese di reso. Ecco di seguito le offerte a tempo limitato (e fino a esaurimento scorte) attualmente disponibili.

Le offerte del giorno riguardano televisori, smartphone e console PS4, ma tanti altri prodotti sono in arrivo.

Offerte eBay

Televisioni 4K

Televisioni FullHD

PS4

Smartphone

L’articolo Offerte eBay: TV, smartphone e PS4 appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Come accedere ai file di Bash in Windows 10 (e viceversa)

By Jessica Lambiase

In tempi recenti, con una mossa a sorpresa Microsoft ha introdotto la possibilità di installare ed utilizzare una shell Bash basata su Ubuntu direttamente dall’interno di Windows 10.

cat-logo

Al momento la funzionalità è limitata ai soli Insider ma sarà introdotta nei rilasci stabili di Windows 10 a partire da Anniversary Update.

Ma dove vanno a finire i file che vengono creati tramite la shell Bash di Ubuntu in Windows 10? Possono essere visualizzati?

Ebbene la risposta è si, ed in questa guida vi mostreremo sia come accedere ai file creati in Bash tramite Esplora Risorse di Windows 10 sia come accedere ai dischi di sistema tramite Bash.

Accedere ai file di Bash in Windows 10

La prima cosa da fare per accedere ai file di Bash in Windows 10 è attivare la visualizzazione dei file nascosti e di sistema.

Per farlo bisogna aprire una finestra di Esplora Risorse (basterà aprire una cartella qualsiasi, “Questo PC” e via discorrendo), spostarsi sul riquadro Visualizza e selezionare Opzioni > Modifica opzioni cartelle e ricerca.

visual1

Dal pannello che compare spostiamoci sulla scheda Visualizzazione e, da lì, mettiamo la spunta su “Visualizza cartelle, file e unità nascosti“. Diamo Ok.

cartelle-file-nascosti

Il gioco è fatto! Troverete i file di Bash su Windows 10 nella cartella

C:UtentiNomeUtenteAppDataLocallxss

Per accedervi rapidamente ed utilizzando una variabile d’ambiente di Windows per semplificare il lavoro, vi basterà aprire il menu Start (oppure utilizzare la combinazione di tasti WIN+R) e digitare al suo interno

explorer.exe %HOMEPATH%AppDataLocallxss

Potrete digitare il medesimo percorso anche nella barra degli indirizzi di Explorer.

lxss-2

I file di sistema di Ubuntu on Windows (Bash) saranno memorizzati in

%HOMEPATH%AppDataLocallxssrootfs

Le directory home degli utenti configurati in Bash saranno in

%HOMEPATH%AppDataLocallxsshome

e la directory root sarà in

%HOMEPATH%AppDataLocallxssroot

lxss-1

Accedere ai dischi da Bash su Windows 10

Tenendo presente che i sistemi operativi Linux-based montano le periferiche esterne in /mnt/, il ragionamento è quasi naturale: i dischi configurati in Windows 10 possono essere trovati in quella cartella.

Le sottocartelle relative a ciascun disco prendono lo stesso nome della lettera a cui i dischi sono associati in Windows.

Per cui per accedere a C: da Bash su Windows sarà sufficiente digitare

cd /mnt/c

Per accedere a D:, invece, bisognerà digitare

cd /mnt/d

e via discorrendo.

mnt-c

L’articolo Come accedere ai file di Bash in Windows 10 (e viceversa) appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

*GUIDA*: Permessi ROOT su Bluboo xFire 2!

By Salvo Cirmi (Tux1)

kingroot root apk

Questa credo sia la seconda volta che vi parlo del modding di un dispositivo Bluboo e devo dire che ne avevo quasi dimenticato le belle forme del modello 500 pro. Ad ogni modo, passiamo avanti e vediamo come avere i permessi ROOT su Bluboo xFire 2!

NOTA: La garanzie viene eliminata con i permessi ROOT.

1: Preparazione dei file necessari al processo di ROOT

Questo smartphone può essere modificato utilizzando direttamente l’applicazione Kingroot.

A) Scaricate KingRoot da qui o da qui;

B) Ricaricate la batteria al 30% come minimo.

2: Root per Bluboo xFire 2!

A) Una volta scaricata l’applicazione, installatela ed apritela: avrete una schermata simile davanti:

B) Selezionate, connessi ad internet, il pulsante blu Start Root e aspettate circa 5 minuti. Durante il processo di ROOT il telefono potrebbe riavviarsi alcune volte, non fateci caso è tutto normale.

C) Fatto ciò, aspettate che la procedura termini e per finire riavviate il telefono. Al riavvio avrete i permessi ROOT su Bluboo xFire 2.

P.S.: Kingroot ha la cattiva abitudine, oltre che effettuare un buon root, di installare alcune applicazioni inutili. Non dimenticate di eliminarle.

Zenwalk 8.0: tutto ciò che serve in meno di 1 GB

By Salvo Cirmi (Tux1)

Per la sezione delle distro Linux basata su Slackware, Zenwalk non poteva non fare apparizione, con un aggiornamento di versione che stavolta si tramuta in finale (ripassatevi la RC se volete).

Zenwalk 8.0 è il futuro della distro un tempo chiamata minislack, che adesso vanta Kernel 4.4.14, un nuovo layout desktop per Xfce 4.12.1 e tante nuove app di sistema come Chromium 51, Mplayer 1.3, ffmpeg 3.0.1. La distro pesa meno di un gigabyte e contiene, con la solita filosofia “un programma per attività”, tutto ciò che serve su un desktop Linux tradizionale.

Migliorato di molto il gestore di pacchetti Netpkg che adesso può gestire parole simultanee nei repository quando necessario, rendendolo di fatto molto più rapido di prima. Migliorata anche la reattività generale del sistema, che adesso potrete gustare ancora più rapido di prima. Leggete le entusiasmanti (anche se poco formattate) parole dell’annuncio ufficiale qui.

Riepilogo Distro: Zenwalk

Zenwalk

Download!

Scaricate Zenwalk 8.0 da qui!

Multifunzione Brother su Debian: Ecco come far funzionare lo scanner

By Marco Giannini

Su Marco’s Box ho in passato pubblicato una serie di guide per Ubuntu (e derivate), Fedora e Manjaro su come far funzionare lo scanner delle multifunzioni Brother.
Oggi, grazie a Drumsal che ha lasciato un feedback su una delle guide, vi illustrerò come far funzionare lo scanner della multifunzione Brother anche su Debian,
Nel caso di Debian il file da modificare è 60-libsane.rules. Con il nostro editor di testi preferiti editiamo il file
/lib/udev/rules.d/60-libsane.rules
e ci aggiungiamo i dati relativi alla nostra multifunzione Brother. Per la procedura completa vi rimando alla guida per Ubuntu.

Amazon Prime Day: offerte lampo d’avvicinamento (07/07)

By Giuseppe F. Testa

Siamo pronti per l’Amazon Prime Day? In attesa del 12 luglio, con tutte le offerte dedicate ai consumatori, possiamo riempire l’attesa già con le offerte lampo disponibili nei vari giorni antecedenti l’evento. Chissà magari quello che stavamo cercando è già disponibile a prezzi scontati e aspetta solo di essere acquistato con le offerte a tempo limitato.

Ricordate: le offerte lampo sono valide fino ad esaurimento delle scorte e fino al termine del timer associato all’offerta.

Per iscriversi a Prime basta utilizzare il seguente link.

LINK | Amazon Prime

Per sapere di più su Amazon Prime vi rimando alla nostra guida dedicata.

Amazon Prime Day offerte lampo

L’articolo Amazon Prime Day: offerte lampo d’avvicinamento (07/07) appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Come eliminare solo alcuni cookie con Google Chrome

By Jessica Lambiase

Eliminare solo alcuni cookie

A volte può rendersi necessario liberarsi dei cookie relativi a specifici siti, sia per questioni di sviluppo (ad esempio per provare un servizio) sia per questioni collegate alla sicurezza oppure per risolvere eventuali malfunzionamenti eventualmente collegati ai cookie stessi.

Sebbene Google Chrome permetta di eliminare facilmente tutti i cookie memorizzati sul PC in pochissimi click, è possibile eliminare anche solo alcuni cookie, senza il bisogno di fare “piazza pulita” e soprattutto senza la necessità di cercarli nel gestore di sistema.

Vediamo come fare.

Eliminare solo alcuni cookie con Chrome (o bloccarli) – Metodo 1

Una volta aperto il browsser bisognerà recarsi sul sito di cui si vuole eliminare o bloccare i cookie, dopodiché fare click sulla piccola icona dei permessi posta nella barra degli indirizzi, immediatamente a sinistra dell’indirizzo web (solitamente ha le sembianze di un lucchetto o di una pagina).

Fatto ciò, bisognerà semplicemente cliccare su “X da questo sito”: comparirà un pannello contenente i cookie, suddivisi per cookie di sessione e cookie locali, da cui potrete leggere al volo contenuto e periodo di validità. Selezionandone uno o più, avrete la possibilità di bloccarli o eliminarli grazie ai comodi pulsanti.

facebook-cookie-2

Eliminare solo alcuni cookie con Chrome (o bloccarli) – Metodo 2

Questo metodo è, per certi versi, ancora più pratico e rapido del precedente: basterà recarsi sulla pagina web di cui si interessa eliminare i cookie e premere il tasto F12 per accedere agli Strumenti per Sviluppatori (o, in alternativa, bisognerà selezionare Menu > Altri Strumenti > Strumenti per sviluppatori).

Da lì, bisognerà cliccare su Resources (se non dovesse essere visibile, basterà cliccare sulla doppia freccia angolare all’estrema destra.

cookie-3

Una volta sul pannello Resources bisognerà cliccare su Cookies: nel pannello di destra saranno visualizzati tutti i cookie, che potrete selezionare, bloccare o cancellare utilizzando il tasto destro del mouse.

cookie-4

L’articolo Come eliminare solo alcuni cookie con Google Chrome appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Avast acquista AVG per 1.3 miliardi di dollari

By Jessica Lambiase

Una delle domande che ci rivolgete più di frequente riguarda il miglior antivirus gratuito da installare sul PC. A seconda degli scenari, la scelta si riconduce piuttosto spesso a due tra i più noti protagonisti nel settore della sicurezza informatica: Avast e AVG.

Due big che, presto, diventeranno una.

Avast ha infatti annunciato l’intenzione di acquistare AVG al fine di potenziare la sua offerta ed ampliare il suo mercato nel settore della sicurezza.

Avast acquista AVG

Oltre ad essere estremamente note per le rispettive suite gratuite, infatti, sia Avast che AVG hanno una fetta di mercato in settori che si allontanano dai PC con sistemi operativi Windows – allargandosi a server e desktop Linux, dispositivi Android e soluzioni integrate.

Di fatto, il deal già approvato da entrambi i CdA prevede che Avast paghi 25 dollari in contanti per ogni azione di AVG, per un totale di circa 1.3 miliardi di dollari.

L’intenzione di Avast è, chiaramente, quella di espandersi sul mercato offrendo unitamente alla tecnologia in possesso di AVG servizi gratuiti e non per una categoria sempre maggiore di scenari e dispositivi che, oltre ai “classici” PC, abbracceranno in maniera sempre maggiore settori quali il mobile e la Internet of Things.

Secondo le previsioni, infatti, dopo la fusione Avast si troverà pronto un parco utenza pari ad oltre 400 milioni di dispositivi, di cui 160 milioni sono mobile.

Insomma una rivoluzione pronta ad unire due dei più forti protagonisti sulla scena della sicurezza informatica che, a forze unite, potrebbero dare del filo da torcere a colossi quali Kaspersky e Symantec.

L’acquisizione, secondo le stime, sarà finalizzata entro il prossimo autunno.

L’articolo Avast acquista AVG per 1.3 miliardi di dollari appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.