Ubuntu 16.04: la ricerca online dalla dash di Unity 7 sarà disattivata

By Jessica Lambiase

unity-dash-2

Ha fatto storcere il naso, ha portato rabbia, scompiglio e sfiducia nei confronti di Canonical, è stata lentamente metabolizzata e digerita quando è stata resa disattivabile: stiamo parlando della ricerca online della dash di Unity 7, che numerosissimi utenti non sono mai riusciti a digerire principalmente a causa dei potenziali problemi di privacy che un meccanismo del genere potesse portare.

Fin dalla sua introduzione, la ricerca online della dash – che permette di ricevere risultati da Internet grazie alle lens ed agli scope presenti nella dash stessa – è sempre stata attiva per impostazione predefinita. A partire da Ubuntu 16.04 LTS, però, le cose cambieranno: la ricerca online della dash sarà disattivata di default, e riattivabile tramite il menu Impostazioni di sistema > Sicurezza e Privacy.

Ma non finisce qui: anche dopo aver ri-attivato la ricerca online, sarà necessario abilitare manualmente i risultati di ricerca da Amazon e Skimlinks – che altrimenti resteranno comunque disabilitati; spariranno inoltre dall’installazione predefinita del sistema gli scope Audacious, Clementine, GMusicBrowser, Guayadeque e Musique.

A spiegare il perché di questa decisione è Will Cooke, Ubuntu Desktop Manager:

Su Unity 8 il concetto di scope si è evoluto in qualcosa che dà all’utente il controllo di cosa deve essere cercato e che offre più risultati mirati. Questa funzionalità non può essere aggiunta a Unity 7, per cui abbiamo preso la decisione di ritirare tranquillamente alcuni aspetti della ricerca online di Unity 7

specificando inoltre che

Apportando queste modifiche possiamo gestire meglio le nostre priorità di sviluppo, i server, la banda di rete e via discorrendo durante il periodo [di supporto] LTS.

Ma non finisce qui: come saprete, per problemi di gestione Canonical ha definitivamente interrotto il supporto a Ubuntu One Music Store lo scorso Giugno 2014, pur lasciando l’app presente nei rilasci successivi della distribuzione. Ebbene, a partire da Ubuntu 16.04 Ubuntu Music Store non sarà più presente nel sistema e verrà inoltre automaticamente eliminato dalle precedenti distribuzioni supportate.

via

L’articolo Ubuntu 16.04: la ricerca online dalla dash di Unity 7 sarà disattivata appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.