Un PC ke consuma al massimo 8 Watt

Il PC in questione è un simpatico scatolotto (120 x 116 x 40 mm) cm si può vedere da questa pagina del sito italiano dell’importatore e credo unico distributore x l’Italia. Il sito originale del produttore israeliano è invece questo.  Si tratta del fit-PC ed è un vero e proprio PC con tanto porte x i + svariati collegamenti in grado di visualizzare anke video in HD. E’ venduto spoglio di sistema operativo oppure con la duplice scelta tra Windows XP o GNU/Linux in salsa Linux Ubuntu 8.04. Un modello è anke dotato di interfaccia WiFi x un facile collegamento in una rete locale via radio. Infine esistono due versioni, quella di base con microprocessore Intel Atom Z530 a 1.6GHz e una seconda definita slim e venduta solo x quantità a quanto ho potuto vedere con microprocessore AMD Geode LX800 a 500 MHz, ordinabile anke senza disco fisso. Cm detto i consumi elettrici sn davvero bassi e gli 8 Watt del titolo sn il massimo ke viene assorbito quanto il tutto lavora a pieno regime mentre in condizioni normali si accontenta di 5 Watt e ancora molti di meno in stand-by. Da quello ke ho letto xò queste sembrano essere le caratteristike del modello base, ovvero senza Hard Disk e Wireless, probabilmente i consumi sn destinati ad aumentare anke sensibilmente se inserite entrambe le periferike suddette.
Il fit-PC ha anke altri vantaggi oltre i bassi consumi, infatti è stato pensato e progettato per durare nel tempo ed è fanless ovvero senza alcuna ventola di raffreddamento quindi silenziosissimo non avendo nessuna parte mobile se non l’hard disk dove previsto: un efficientissimo 2.5” da notebook montato su un sistema antiurto. Inoltre il fit-PC ha un un contenitore totalmente in alluminio e resistente sia agli schizzi d’acqua che alla polvere; è stato appositamente progettato per dissipare autonomamente il calore interno, senza la necessità di avere ventoline o aperture verso l’esterno. Costruito con materiale eco-compatibile e da schede senza piombo ne fanno anke uno tra i pochi computers ecologici e riciclabili.
L’unica nota dolente è il prezzo ke purtroppo nn è economicissimo, infatti x la versione Windows occorre spendere 392 + 20% iva x un totale escluso le spese di spedizione di 470 Euro e x la versione GNU/Linux 423 Euro a cui aggiungere tastiera, mouse, casse audio e monitor. Se consideriamo ke un PC classico può consumare circa 150 Watt in media e facciamo il calcolo del risparmio economico sul consumo elettrico, considerando 20 cents a KWh, si ottiene:
[ ( 150 Watt – 8 Watt ) x 1 ora ] x (20 cents KWh /1000 ) = 0,0284  Euro di riparmio ogni ora di uso.
Quindi ci si ripaga il costo del fit-PC con GNU/Linux dopo circa 15 mila ore di uso ovvero circa 620 giorni se acceso 24 ore su 24 cioè in meno di 2 anni. Quindi conveniente x ki scarica con P2P o simili spesso e volentieri. In tutti gli altri casi cm ad esempio in uffici dove al massimo sn 8 ore al giorno e solo feriali occorrono 6/7 anni e quindi nn è + convieniente, nel frattempo diventa obsoleto 🙂

NOTEBOOK ASUS K50C

Anke se in leggero ritardo al centro commerciale Le Befane di Rimini presso l’ipermercato CONAD/Leclerc dal 28 Settembre 2009 e fino al 4 Ottobre 2009 è possibile acquistare un notebook della ASUS modello K50C con processore Intel Celeron 220 e 3GB di RAM con Hard Disk da 320 GB e masterizzatore DVD DL con tanto di Webcam e Windows Vista Home Basic installato al prezzo di 379,50 Euro. E’ un ottima occasione anke se il processore e l’insieme nn è dei + brillanti ma quello ke lo rende davvero un buon acquisto è il display da 15,6″ in tecnlogia LED. Questa tecnologia è l’ultima uscita e permette una visione migliore e una durata molto superiore del display stesso. Inoltre consuma meno dei normali pannelli LCD a illuminazione a lampada e quindi consente + autonomia al notebook. Poi bisogna vedere cm questi fattori sn resi dal prodotto in offerta ma essendo un ASUS ci si aspetta un ottimo prodotto. Qui potete visionare il volantino online.

Aggiornato Linux Kernel alla versione 2.6.31

kernelIeri è stato rilasciato il kernel Linux 2.6.31. Come sempre ricordo ke nn tutte le distribuzioni GNU/Linux possono aggiornare il kernel direttamente dall’originale a causa delle varie modifike introdotte dagli sviluppatori di ogni singola distribuzione quindi verificare con attenzione e rifarsi sempre ai repository degli aggiornamenti della propria distribuzione se non si è sicuri. Il sito di riferimento solo in inglese è http://www.kernel.org/.

Aggiornamento alla versione 5.0.3 di Debian Lenny

debianCome riportato dal bollettino del progetto Debian a poki giorni di distanza dalla risoluzione del problema relativo alle immagini dei dischi del precedente rilascio, ecco ke ne arriva ancora uno ulteriore.
Ecco la traduzione dell’annuncio:
——————————————————————————————————————–
The Debian Project http://www.debian.org/
Debian GNU/Linux 5.0 updated press@debian.org
September 5th, 2009 http://www.debian.org/News/2009/20090905
——————————————————————————————————————–

Aggiornamento Debian GNU/Linux 5.0

Il progetto Debian è lieto di annunciare il 3° aggiornamento della sua distribuzione stable di Debian GNU/Linux 5.0 (nome in codice “Lenny”). Questo aggiornamento corregge principalmente alcuni problemi di sicurezza della versione stabile, con aggiustamenti x problemi + gravi.

Si prega di notare ke questo aggiornamento non costituisce una nuova versione di Debian GNU/Linux 5.0, ma aggiorna solo alcuni dei pacchetti inclusi. Non c’è bisogno di buttare via i CD o DVD della versione 5.0, ma solo aggiornare la stessa attraverso un update dai mirror degli ftp Debian dopo la sua installazione, ottenendo così l’aggiornamento di qualunque pacchetto ke nn lo fosse.

Coloro che spesso installare gli aggiornamenti dal security.debian.org non avranno molti pacchetti da aggiornare essendo gli stessi già aggiornati da security.debian.org e compresi in questo aggiornamento.

Nuove immagini CD e DVD contenenti i pacchetti aggiornati e il programma di installazione saranno (sono già) presto disponibili.

L’aggiornamento a questa versione di solito è fatto puntando aptitude (o apt) (si veda la pagina di manuale sources.list (5) ) a uno dei numerosi mirror FTP o HTTP Debian. Un elenco completo dei mirror è disponibile all’indirizzo:
<http://www.debian.org/distrib/ftplist>

Segue un elenco di tutti i pacchetti aggiornati ke potete leggere direttamente al link sopra indicato del bollettino.
Come sempre sn ordinabili i nuovi dischi sul ns Modulo Ordine Online.

Aggiustamento della versione Debian 5.0r2 a 5.0r2a

debianA causa di una serie di bugs riscontrati e annunciati il 9 Luglio scorso cm riportato in questo bollettino sul sito Debian, gli sviluppatori hanno rilasciato una nuova versione corretta Debian GNU/Linux 5.0r2a il 18 Agosto.
In pratica con la versione 5.0r2 nn vengono installati diversi importanti pakketti di sistema tra cui network-manager-gnome, pidgin e gstreamer0.10-ffmpeg compromettendo la funzionalità dell’installazione stessa.
I problemi risolti sn indicati cm seri e si consiglia vivamanete di correggerli.
Da oggi sn disponibili i nuovi DVD della versione corretta presso il ns modulo ordine online.